Getty Images 458751502 2
Tecnologia

Il volano digitale fa decollare il non profit

16 Giugno Giu 2015 1555 16 giugno 2015
  • ...

Al via un roadshow che toccherà 109 città italiane per raccontare esperienze di organizzazioni che grazie alle tecnologie hanno avuto un grande impulso alla loro mission

Microsoft Italia, insieme a Techsoup e per la prima volta in collaborazione con Fondazione Cariplo, ha annunciato oggi la nascita di un roadshow itinerante, che farà tappa in 10 città italiane, per spiegare come la tecnologia può e dev’essere considerata un fattore abilitante per tutte le realtà che operano nel terzo settore. L’edizione 2015, dal titolo “Solidarietà Digitale. Innovare il terzo settore per favorire equità e sviluppo”, è stato un momento di condivisione dei vari aspetti sui quali la tecnologia può avere un impatto positivo, come la produttività, la comunicazione e la collaborazione, l’infrastruttura dell’organizzazione, attraverso la testimonianza concreta di alcune realtà d’eccezione come Cepim, Mani Tese, Do Solidale e Fondazone Telethon.
«Negli anni abbiamo notato sempre più come tutte le realtà che incontriamo, profit e non, abbiano le stesse modalità gestionali, le stesse necessità di produttività: in Microsoft crediamo che la trasformazione digitale che nelle imprese private è già una realtà debba essere una prospettiva imprescindibile anche per la crescita e la valorizzazione dell’operato delle organizzazioni del Terzo Settore», ha dichiarato Carlo Purassanta, ad di Microsoft Italia. «Per portare questo messaggio con ancor più forza, oltre a Techsoup che ci affianca da anni, faremo squadra per la prima volta in questo ambito con un partner d’eccezione come Fondazione Cariplo, con cui abbiamo progettato eventi in 10 città italiane per avvicinare il digitale alle Non Profit».
«La trasformazione digitale del Terzo Settore è un passaggio fondamentale verso una società più equa e solidale», ha spiegato Stefano Sala, Presidente di SocialTechno e TechSoup Italia. «Ma questo cambiamento deve poter essere anche una scelta sostenibile per il Non Profit. Il programma di donazione di tecnologia TechSoup, grazie al grande contributo di Microsoft, rende questa trasformazione accessibile a tutte le organizzazioni Non Profit. Per questo SocialTechno, insieme a Microsoft e Fondazione Cariplo, ha deciso di portare la Solidarietà Digitale in tutta Italia, con un tour in 10 città, per far conoscere a tutte le realtà del territorio nazionale i vantaggi della trasformazione digitale per il sociale e l’opportunità offerta dal programma TechSoup Italia».
La parte delle esperienze è stata condotta da Giuseppe Frangi direttore di Vita e si è aperta con l’intervento di Mani Tese che ha messo in luce i benefici dell’adozione di Office 365 e del cloud che ha permesso da un lato una gestione organizzativa snella ed efficiente, dall’altra la possibilità di dotare tutti i propri collaboratori degli stessi strumenti, per condividere dati e informazioni e cooperare anche da una parte all’altra del mondo.
La Fondazione Cepim, realtà costituita da e per le famiglie di soggetti con disabilità intellettive di origine genetica, quali la sindrome di Down e altre malattie rare di origine genetica, ha raccontato il progetto Smart Angel, una piattaforma cloud-mobile in grado di supportare la vita quotidiana delle persone con disabilità, fornendo strumenti per la gestione del tempo e delle attività, per la mobilità urbana e per l’apprendimento delle competenze ad essa necessarie.
Nel contesto di un utilizzo attento dei nuovi canali di comunicazione e dei nuovi strumenti mobile come le app, si inserisce anche la testimonianza di Do Solidale un progetto ideato da Alice Corinaldi che consiste nello sviluppo di “HUG, TAP TO DONATE”, la prima applicazione italiana di mobile giving, che consente di donare direttamente dal display del proprio smartphone e tablet. Il progetto è stato selezionato da Startup Revolutionary Road, il programma per le imprese innovative lanciato e sostenuto da Fondazione Cariplo, Microsoft Italia e Fondazione Filarete.