Yunus Getty Images
Economia

Milano ospita il Social Enterprise World Forum

23 Giugno Giu 2015 1045 23 giugno 2015
  • ...

Mille imprese sociali emergenti del mondo al Forum organizzato dall’1 al 3 luglio, dove verrà presentato il Social Progress Index, l’indice che misura il progresso sociale. Fra gli ospiti anche il Premio Nobel per la Pace Muhammad Yunus

Il Social Enterprise World Forum (Sewf) è il principale evento mondiale dedicato all’impresa sociale. Lanciato nel 2008 a Edimburgo ritorna per la prima volta in Europa, proprio nell’anno dell’Expo. L’ottava edizione, promossa a Milano dall' 1 al 3 luglio dalla Fondazione Acra-Ccs con Fondazione Cariplo e Università Iulm , sarà l’espressione delle voci più interessanti e delle esperienze più innovative maturate in Italia, in Europa e nel Mondo e offrirà alle imprese sociali, ai policy makers, agli operatori, agli investitori e alla comunità dei filantropi l’opportunità di confrontarsi e di crescere insieme.

Saranno 170 i relatori previsti e oltre 40 le sessioni di lavoro del Forum delle Imprese sociali del Mondo, che avrà come tema "Growing a new economy". I protagonisti dell’impresa sociale si confronteranno sui limiti e sulle potenzialità dei diversi ecosistemi, sulla capacità di rispondere alle crisi della contemporaneità nelle diverse latitudini del pianeta, sul bisogno di rinnovarsi e di coinvolgere le nuove generazioni.

Innumerevoli le voci di grande spessore di persone che hanno trovato soluzioni sorprendenti a situazioni problematiche. Da Michael Green, che presenterà per la prima volta in Italia il Social Progress Index, a Dureen Shanhaz, colei che ha creato il Social Stock Exchange a Singapore, a Harish Hande premiato del Magsaysay Award, l'equivalente asiatico del Premio Nobel, come migliore imprenditore sociale. E ancora: Fiza Farhan, una delle migliori giovani imprenditrici al mondo secondo Forbes (30 under30 list), Sonia Grinvalds co-fondatrice di AFRIpads, Jack Sim conosciuto come Mr.Toilet, l’uomo che ha dato vita ad un’impresa che sta risolvendo i problemi della sanitation a livello mondiale, soprattutto nei paesi poveri. Fra gli ospiti anche il Premio Nobel per la Pace, Muhammad Yunus, che chiuderà il forum.

Il Forum delle Imprese sociali del Mondo sarà un’occasione unica per discutere di temi anche controversi: impact investing, metriche, profit e non profit nello spazio sociale, innovazione, partnership, nuovi linguaggi e nuove generazioni. L’offerta per i partecipanti si arricchirà, nei giorni immediatamente precedenti e successivi al forum, di visite sul campo ad alcune imprese sociali italiane di eccellenza.

Giuseppe Guzzetti, presidente di Fondazione Cariplo sottolinea: «Al Forum Mondiale delle Imprese sociali si parlerà molto anche di impact investing: ritengo che partecipare sia un’ottima occasione per tutti. Questo evento si inserisce tra quelli che Milano e Fondazione Cariplo ospitano nell’anno di Expo, facendo della città la capitale della filantropia e del Terzo Settore, che rivestono un ruolo sempre più importante per il nostro Paese. Global Alliance For Food e l’assemblea annuale dei Filantropi di European Foundation Centre, a maggio, hanno già centrato parte di questi temi. Il Forum sarà dunque l'occasione parlare di finanza a servizio dell'economia sociale. Nel corso dell’ultimo decennio, Fondazione Cariplo ha dedicato una crescente attenzione agli investimenti “ad impatto”, i cosiddetti Mission Connected Investments. . Un’organizzazione filantropica moderna può usare anche la leva degli investimenti del patrimonio per realizzare la propria missione: lo stiamo facendo per sostenere la ricerca scientifica, l’housing sociale o iniziative con quelle di Opes Impact Fund, il fondo di investimento che si occupa di sostenere imprese sociali in fasi iniziali del ciclo di vita e che propongono soluzioni per alleviare i problemi più persistenti che affliggono la popolazione a basso reddito (l’impatto sociale) nei paesi in via di sviluppo».

Secondo Elena Casolari, amministratore delegato di Acra-Ccs: «Una delle sfide più ambiziose del Sewf sarà porre l’attenzione all’impact investing: la crescita degli attori dedicati a questo tema, registrata negli ultimi anni a livello mondiale, e l’attenzione anche mediatica hanno fatto emergere le scollature e divergenze del sistema e soprattutto il disallineamento fra le aspettative degli imprenditori sociali e gli impact investors. Il Forum registrerà un momento importante di confronto internazionale».

Contenuti correlati