Bielorussia VICTOR DRACHEV:AFP:Getty Images
Adozioni internazionali

La Bielorussia sblocca l'adozione di 124 minori

22 Luglio Lug 2015 1606 22 luglio 2015
  • ...

Un «risultato eccezionale», dice la CAI nel dare la notizia della positiva conclusione da parte delle autorità bielorusse dell'esame dei nomi contenuti nella lista inviata a metà maggio. 124 minori potranno essere adottati da famiglie italiane

Un «risultato eccezionale»: queste le parole che il sito della Commissione adozioni internazionali usa per dare notizia del fatto che 124 minori bielorussi potranno essere adottati da famiglie italiane, perché «non hanno impedimenti giuridici per l’inserimento in banca dati dei minori adottabili all’estero».

L'Ambasciatore straordinario e plenipotenziario Evgeny Andreevich Shestakov ha consegnato alla Presidente della Commissione, Silvia Della Monica, la nuova lista dei minori bielorussi adottabili, comunicando che «il Ministero dell’ Istruzione della Repubblica di Bielorussia ha concluso l’approfondita verifica ed attenta valutazione dei dati presenti nella lista pervenuta da parte italiana dei minori bielorussi che potrebbero essere adottati dalle famiglie italiane». Questa lista era stata trasmessa ufficialmente dalla Cai alla Bielorussia attorno alla metà del mese di maggio, quindi il lavoro di verifica è stato fatto in tempi molto più rapidi che in passato.

Il comunicato della Cai parla infatti di «tempi eccezionali rispetto al passato», derivante dal «rapporto di collaborazione che si è stabilito tra l’attuale Commissione e le Autorità bielorusse, facilitato dal determinante contributo dell’Ambasciatore Shestakov» e di «un importantissimo risultato, frutto di relazioni sempre più intense e proficue nel comune intento della tutela dei diritti dei minori». La Commissione quindi esprime viva soddisfazione e conferma la propria amicizia alla Repubblica di Bielorussia. «All’Ambasciatore Shestakov e al suo staff e al Ministero dell’Istruzione della Repubblica di Bielorussia la Presidenza del Consiglio-Commissione per le adozioni internazionali rivolge un sentito ringraziamento per l’intenso lavoro svolto, che continuerà con il gruppo misto di lavoro, costituito tra la CAi e le Autorità bielorusse, in un clima di stima e reciproco affidamento indispensabile nei rapporti internazionali».

Foto VICTOR DRACHEV/AFP/GettyImages

Contenuti correlati