Fondazione Paideia

"Una famiglia per una famiglia" arriva anche a Roma

27 Luglio Lug 2015 1637 27 luglio 2015

Presentata nella Capitale l’iniziativa partita da Torino che propone una nuova forma di affido, attenta ai bisogni non solo del minore ma dell’intero nucleo familiare

  • ...
Una Famiglia Per Una Famiglia Roma
  • ...

Presentata nella Capitale l’iniziativa partita da Torino che propone una nuova forma di affido, attenta ai bisogni non solo del minore ma dell’intero nucleo familiare

Presentato oggi, lunedì 27 luglio, a Roma il progetto “Una famiglia per una famiglia”, una nuova forma di affido diurno che si differenzia dalle forme tradizionali di affido perché destinata a nuclei familiari e non a singoli minori. A presentare il progetto Fondazione Paideia, con Caritas di Roma, Caritas Italiana e Comune di Roma.
Alla conferenza nella Sala del Carroccio del Campidoglio hanno partecipato Francesca Danese, assessore alle Politiche Sociali di Roma Capitale; monsignor Enrico Feroci, direttore Caritas di Roma; don Francesco Soddu, direttore Caritas Italiana; Fabrizio Serra, direttore Fondazione Paideia; Giorgia Salvadori, referente del progetto per Fondazione Paideia. (Nella foto in apertura il momento della presentazione)

“Una famiglia per una famiglia” è un progetto sviluppato da Fondazione Paideia in collaborazione con gli enti pubblici per una nuova forma di affido. Il modello coinvolge due nuclei familiari: alla famiglia in difficoltà viene affiancata una famiglia “risorsa” i cui membri offrono il loro aiuto in una relazione solidale e di prossimità. In questo modo, un sistema familiare interagisce con l’altro in un’esperienza di condivisione e aiuto, operando per rafforzare i legami e i rapporti tra genitori e figli. «Il progetto nasce dalla richiesta di aiuto di un bambino in affido», spiega Fabrizio Serra, direttore di Fondazione Paideia, «che ha chiesto di sostenere tutta la sua famiglia. In questo modo si sposta la centralità dell’intervento dal minore all’intero nucleo familiare per evitare il rischio di allontanamento del bambino dalla famiglia di origine e dare competenze di tipo organizzativo a famiglie che sono state incapaci di gestire questa fase di accompagnamento con i loro figli».

Nato nel 2003 in collaborazione con la Città di Torino, il progetto “Una famiglia per una famiglia” ha ottenuto la menzione speciale nel Bando nazionale del ministero per la Famiglia nel 2007. Al momento è inserito nelle politiche sociali di Torino, Ferrara e Verona, ed è in fase di sperimentazione in diversi comuni del nord e del centro Italia. A Roma sarà avviato attraverso la collaborazione con la Caritas Diocesana, la Caritas Italiana e l'assessorato alle Politiche Sociali di Roma Capitale.

Contenuti correlati