Aylan
Migranti

Da Aylan a oggi. Un digital magazine per non dimenticare

8 Settembre Set 2015 1048 08 settembre 2015
  • ...

Edizione speciale di Vita Digital magazine che raccoglie, a partire dalla foto e dalla storia del piccolo siriano, gli sforzi e le storie di chi ha deciso di tornare a commuoversi e soprattutto a muoversi, accogliendo chi scappa da guerra e povertà

Un digital magazine dedicato alle migrazioni. Riprendendo il lavoro di Vita.it dal mese di agosto, a partire dalla pubblicazione (primo media in Italia) delle foto e del video relative alla drammatica storia di Aylan, abbiamo cercato di fotografare un fenomeno, evidenziarne dimensioni e confini, raccontando anche le tante esperienze e storie di accoglienza e solidarietà che si stanno moltiplicando in Europa.

Storie come quelle di chi, delle forze dell'ordine, ogni giorno lavora per salvare vite umane grazie al racconto in prima persona di Daniele Biella di uno sbarco a Catania. O come la provocazione finlandese, pensata da un rapper, di dimostrare cosa significhi scappare chiusi in container. Fino a raccontare l'Africa subsahariana e i paesi (Niger, Sudan e Kenya) e da cui partono e cominciano il proprio calvario i profughi e la via dei Balcani da dove passa chi sceglie un'alternativa al mare.

Spazio anche a tutte le proposte, dalla Francia alla Germania passando per Milano e la Toscana, di accoglienza diffusa, che sta dimostrando tutta la sua efficacia.

Digital Magazine versione desktop
Digital Magazine versione tablet
Edicola con tutti i Digital Magazine pubblicatihttp://www.vita.it/it/dm

Nella foto di copertina un murales apparso in Brasile a San Paolo. L'immagine di Aylan circondata dalla parola Paz (pace)

Contenuti correlati