Volontariato

Riforma Terzo Settore, l'Anpas incontra Bobba

9 Settembre Set 2015 1843 09 settembre 2015

Il presidente nazionale Fabrizio Pregliasco: «Nostro obiettivo è di rimarcare la presenza delle pubbliche assistenze in servizi storici quali il soccorso e la protezione civile, ma anche in attività diverse che ci hanno visto protagonisti insieme a Misericordie e Croce Rossa per la soluzione dei problemi delle comunità»

  • ...
Anpas
  • ...

Il presidente nazionale Fabrizio Pregliasco: «Nostro obiettivo è di rimarcare la presenza delle pubbliche assistenze in servizi storici quali il soccorso e la protezione civile, ma anche in attività diverse che ci hanno visto protagonisti insieme a Misericordie e Croce Rossa per la soluzione dei problemi delle comunità»

Si è svolto oggi a Roma l’incontro tra il Sottosegretario al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Luigi Bobba e l’Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze (Anpas). La delegazione Anpas, formata dal Presidente nazionale Fabrizio Pregliasco (in foto), dal Vicepresidente Ilario Moreschi e dal past president Patrizio Petrucci, ha illustrato le sue proposte di emendamenti al progetto di Riforma del Terzo Settore impresa sociale e servizio civile universale (DDL 1870), già condivisi con i senatori Massimo Caleo, Stefano Esposito, Magda Angela Zanoni.

In particolare si è ribadita l’importanza del riconoscimento delle reti nazionali di volontariato e della peculiarità del volontariato di pubblica assistenza Anpas. "Nostro obiettivo è di rimarcare la presenza delle pubbliche assistenze in servizi storici quali il soccorso e la protezione civile, ma anche in attività diverse che ci hanno visto protagonisti insieme a Misericordie e Croce Rossa per la soluzione dei problemi delle comunità in un’ottica di sussidiarietà e di cittadinanza attiva", ha commentato il presidente Fabrizio Pregliasco. "Negli anni è mancata la conoscenza delle istituzioni nazionali e del Governo sul nostro ruolo come palestra di cittadinanza attiva nei territori”.

Nel corso dell’incontro c’è stato un positivo riscontro da parte del sottosegretario Bobba che ha garantito le modifiche sulla apertura al servizio civile agli stranieri regolarmente soggiornanti secondo la decisione della corte di cassazione nonché e quelle connesse ad una armonizzazione della normativa sul volontariato e in generale sul terzo settore. Per quanto riguarda la valorizzazione delle reti del volontariato, il sottosegretario ha evidenziato la rilevanza del loro ruolo anche nel proporre a realizzare un servizio di accompagnamento alle associazioni più piccole. È stato anche discusso il recepimento delle normative europee riguardanti la direttiva appalti con la possibilità dell'affidamento dei servizi al volontariato. Anpas ha anche consegnato a Bobba il suo contributo alla consultazione pubblica ANAC - Autorità Nazionale Anticorruzione.

“Un incontro proficuo”, conclude Pregliasco, “ma anche un contributo alla riforma che Anpas ha voluto dare sia al percorso di approvazione parlamentare del DDL che in vista della definizione dei successivi Decreti delegati".

“È stato un incontro interessante e sicuramente proficuo”, ha chiosato il sottosegretario al Lavoro, “e Anpas, che costituisce una delle più antiche e autorevoli associazioni di volontariato, ha ben illustrato le proposte di emendamento alla legge di riforma del Terzo Settore. Si tratta di proposte”, continua Bobba “in buona parte espressione di un pensiero che accomuna diverse realtà associative e che troveranno sicuramente, in seno alla discussione che oggi è cominciata in commissione I° al Senato, ampia discussione e il necessario approfondimento”.

A margine dell’incontro il Sottosegretario Bobba si è detto disposto ad attivarsi, presso i ministeri competenti, sulle modifiche che Anpas propone sul codice della strada, prima su tutte l'esenzione dal pedaggio autostradale per i mezzi di soccorso.

Contenuti correlati