Cha8623
Raccolte fondi

Carrefour diventa un alleato per la ricerca scientifica

11 Settembre Set 2015 1237 11 settembre 2015
  • ...

Dal 10 settembre al 6 ottobre in oltre 150 punti tra Lombardia, Emilia Romagna e Toscana saranno devoluti fondi per i progetti della Fondazione TOG dedicati alla riabilitazione di bambini affetti da problemi neurologici

Sono oltre 150 i punti vendita Carrefour Express aderenti alla campagna a supporto della Fondazione Toghether TO GO, Onlus che organizza percorsi riabilitativi e diverse tipologie innovative di terapia per bambini affetti da lesioni del sistema nervoso, o di origine genetica o sviluppatesi nella vita intrauterina o conseguenti a traumi neonatali.

A partire dal 10 settembre e fino al 6 ottobre Carrefour, nei punti vendita Express aderenti all’iniziativa, ha scelto di destinare alla Fondazione TOG il 10% del fatturato derivante dalle vendite dei prodotti di eccellenza della linea “Terre d’Italia”.

«È un onore poter contribuire alla realizzazione di progetti di così rilevante importanza come quelli portati avanti da Fondazione TOG, una Onlus che si distingue in particolare per l’approccio all’avanguardia nella gestione di problematiche che richiedono una particolare delicatezza», chiarisce Gabriele Di Teodoro, Direttore Prossimità - Carrefour Italia, «Carrefour vuole essere sempre più vicino alle persone; lo fa in molti modi, ma è in occasioni come queste che si riesce, con orgoglio, a sentirsi davvero parte di una comunità”.

I progetti sono inoltre sostenuti da una campagna di sensibilizzazione per le donazioni volontarie all’interno dei punti vendita aderenti e della sede Carrefour Italia.

«Questa splendida iniziativa contribuirà alle cure offerte ai 106 bambini con patologie neurologiche complesse in carico presso il nostro Centro» ha sottolineato Antonia Madella Noja, Segretario Generale della Fondazione Together To Go e responsabile del Centro di Riabilitazione TOG.

Si tratta di una delle tante inziative che vedono Carrefour protagonista. Il gruppo infatti è attivamente coinvolto nell’iniziativa globale per ridurre le emissioni di CO2, con l'obiettivo di contribuire a mantenere il riscaldamento globale al di sotto dei 2 ° C. Il Gruppo ha fissato l’obiettivo di ridurre, tra oggi e il 2025, le emissioni di CO2 nei suoi negozi del 40% rispetto ai livelli del 2010. Ad oggi il Gruppo è riuscito a ridurre in Europa le emissioni del 30%. In Italia, già dal 2005, Carrefour ha messo a punto un progetto di efficienza energetica strutturato ed integrato nei piani strategici aziendali, che ha già permesso di ridurre del 30% il fabbisogno energetico al metro quadrato dei punti vendita. Un risultato decisamente importante, che equivale a 80.000 tonnellate di CO2 in meno immesse nell’atmosfera. Il Gruppo è inoltre coinvolto in iniziative per combattere lo spreco del cibo e ha donato l'equivalente di 88 milioni di pasti a enti di beneficenza e di aiuti alimentari in tutto il mondo, ha riciclato più di 50 miliardi di tonnellate di rifiuti nel 2014, e ha convertito i rifiuti organici in biometano. Il Gruppo ha inoltre attuato una serie di iniziative per ridurre gli sprechi energetici con l'installazione di sistemi di refrigerazione che consumano meno energia o l'installazione di unità dotate di porte isolanti. Già presente all'interno del Consumer Goods Forum (CGF), Carrefour continuerà a sviluppare e condividere le proprie soluzioni per contribuire a pratiche sostenibili nella vendita al dettaglio e per garantire la disponibilità di prodotti di alta qualità.

Contenuti correlati