Eventi

Torna la European Biotech Week

1 Ottobre Ott 2015 1254 01 ottobre 2015

Dal 12 al 18 ottobre per la settimana delle biotecnologie sono previsti oltre 100 appuntamenti in tutta Europa, di cui 47 solo in Italia, il Paese con il maggior numero di iniziative

  • ...
Biotecnologie
  • ...

Dal 12 al 18 ottobre per la settimana delle biotecnologie sono previsti oltre 100 appuntamenti in tutta Europa, di cui 47 solo in Italia, il Paese con il maggior numero di iniziative

Un viaggio alla scoperta delle biotecnologie attraverso dibattiti, laboratori, porte aperte, premi, mostre e spettacoli. E’ questa la European Biotech Week (EBW) che torna, dal 12 al 18 ottobre, per raccontare ad un pubblico vasto ed eterogeneo il biotech nei suoi diversi settori di applicazione e per celebrare il ruolo chiave che le biotecnologie hanno nel miglioramento della qualità della vita.
La manifestazione, nata nel 2013 su iniziativa di EuropaBio – l’Associazione Europea delle Biotecnologie - in occasione del 60° anniversario della scoperta della struttura dell’elica del DNA, anche quest’anno è coordinata e promossa a livello nazionale da Assobiotec, l’Associazione nazionale per lo sviluppo delle biotecnologie che fa parte di Federchimica.

L’Italia, con 47 iniziative su tutta la penisola, si conferma il Paese europeo con il maggior numero di appuntamenti pensati per platee di diversa natura: ricercatori, studenti, istituzioni, appassionati, imprese, famiglie.

Fra le iniziative che animeranno la settimana c'è il convegno alla Presidenza del Consiglio dei Ministri su “Le nuove biotecnologie per la qualità, sicurezza degli alimenti e della salute pubblica” e l’incontro all’Università Statale di Milano sui “Prodotti innovativi per la medicina rigenerativa” in calendario il prossimo 12 ottobre. Il Technology Forum Life Sciences - “Strengthening the Links for Innovation” realizzato in collaborazione con The European House Ambrosetti e il convegno di Bologna sulle biotecnologie industriali, il 13 ottobre. E ancora, il giorno seguente, l’appuntamento sulla nutraceutica a Napoli; il confronto romano del 15 ottobre su “Biosimilari: una scelta informata”; il convegno sulle politiche per le biotecnologie nel settore agroalimentare al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnicologia di Milano e, infine, il 16 ottobre, l’incontro all’ISS su “Le nuove frontiere dell’immunoterapia dei tumori: realtà e prospettive”.

Comparto strategico per l’intero sistema industriale il biotech italiano, con 384 imprese e un fatturato globale che, a fine 2014, supera i sette miliardi di euro (+4,2%), si caratterizza per un trend di crescita rilevante confermando la natura anticiclica del settore. Non solo, con investimenti in R&S di oltre 1,5 miliardi (+4,5%) - che hanno un’incidenza media sul fatturato del 19% (percentuale che sale al 31% per le pure biotech italiane) - le imprese di biotecnologie nel nostro Paese rappresentano oggi uno dei comparti a più elevata intensità di innovazione, uno tra i pochi in grado di attirare investimenti stranieri e di creare occupazione qualificata.

«L’Europa identifica le biotecnologie tra le Key Enabling Technologies in grado di contribuire al rilancio dell’industria tradizionale e alla gestione delle tante sfide che la nostra società si trova ad affrontare nei settori della salute, dell’agricoltura, dell’energia e dell’ambiente», ha commentato Alessandro Sidoli, Presidente di Assiobiotec. «La nostra realtà associativa intende valorizzare il ruolo chiave delle biotecnologie per la competitività e la crescita del Paese ed accrescere la consapevolezza del pubblico e l'attenzione delle Istituzioni verso questo comparto. Iniziative come la European Biotech Week vanno in questa direzione. Per questo guardo con orgoglio alle numerose istituzioni, aziende, scuole, centri universitari, parchi scientifici, teatri, musei, fondazioni e associazioni, che con la loro fattiva collaborazione ci hanno permesso, anche quest’anno, di costruire uno straordinario viaggio nel mondo delle biotecnologie».

Il logo della European Biotech Week

Contenuti correlati