4 ottobre

La Lega del Filo d'Oro festeggia il Giorno del Dono

2 Ottobre Ott 2015 1217 02 ottobre 2015

L'associazione, che da oltre 50 anni assiste, educa e riabilita le persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali, è tra le organizzazioni che hanno sostenuto la proposta di legge che ha istituito la Giornata. «Un giusto riconoscimento per tutti i sostenitori»

  • ...
Nicolas Tarantino Lega Del Filo D'oro 9379
  • ...

L'associazione, che da oltre 50 anni assiste, educa e riabilita le persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali, è tra le organizzazioni che hanno sostenuto la proposta di legge che ha istituito la Giornata. «Un giusto riconoscimento per tutti i sostenitori»

Il 9 luglio scorso il Senato ha approvato il disegno di legge n. 1176, istituendo il 4 ottobre come “Giorno del Dono”, voluto e promosso dall’Istituto Italiano della Donazione (IID), grazie al sostegno delle principali organizzazioni del Terzo Settore.

La Lega del Filo d’Oro, che da oltre 50 anni assiste, educa e riabilita le persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali, è tra le Associazioni che hanno sostenuto la proposta di legge tanto che Renzo Arbore, storico testimonial dell’Ente, è stato componente del Comitato d’Onore per l’istituzione di questa nuova giornata nazionale. “L’istituzione del Giorno del Dono - afferma il Segretario Generale della Lega del Filo d’Oro Rossano Bartoli - è un riconoscimento importante per tutti coloro che ogni giorno lavorano per il bene comune, cittadini, organizzazioni di terzo settore, imprese virtuose, che hanno deciso di impegnarsi per fare qualcosa per la collettività. Per questo voglio cogliere l’occasione per ringraziare tutti i nostri sostenitori e i volontari, senza i quali non potremo garantire tanti servizi a supporto delle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali e delle loro famiglie”.

Le attività svolte dall’Ente vengono finanziate solo parzialmente da fondi pubblici e grazie alle risorse da privati, che rappresentano circa il 60% delle entrate, è possibile garantire agli utenti una completa assistenza, ampliare e potenziare i servizi offerti e dare risposte ai bisogni di un numero sempre maggiore di persone. Ecco perché il Giorno del Dono è così importante: perché chi decide di “donare” ha un ruolo fondamentale per la vita e lo sviluppo di tante realtà e questo va giustamente riconosciuto.

Foto di Nicolas Tarantino

Contenuti correlati