Si Può Fare Sport 1
Volontariato

"Si può fare Sport": a Reggio Calabria un progetto per i ragazzi disabili

7 Ottobre Ott 2015 1424 07 ottobre 2015
  • ...

Il Centro Sportivo Italiano presenta una vera e propria "banca etica e gratuita del tempo" per la pratica sportiva dedicata ai giovani di Villa San Giovanni. Testimonial il campione del mondo di volley Andrea Lucchetta

Si intitola “Si può fare Sport” il progetto che il Centro sportivo Italiano (CSI) di Reggio Calabria ha attivato a Villa San Giovanni. Si tratta di una vera e propria “banca etica (e gratuita) del tempo” e prevede 5.000 ore di voucher per pratica sportiva dedicata ai ragazzi disabili dell’Area Distrettuale dal Melito Porto Salvo.

Un progetto, sostenuto anche dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall’Ufficio “Sport e Tempo Libero” della Cei, che parte “a proventi zero”, con la sola forza del volontariato, grazie al lavoro sinergico e di rete con tante altre “energie positive” della Città e della provincia di Reggio Calabria, come il Centro Servizi al Volontariato “Dei Due Mari”, l’Agedi e l’Afd “Piccola Opera”. «Siamo partiti da un’analisi dei bisogni e abbiamo notato come i nostri ragazzi disabili non avessero alcuna minima “tutela”. Non parliamo di un’attenzione privilegiata, ma di partire alle stesse precondizioni di tutti: nonostante gli Statuti degli Enti Locali prevedano ore esplicitamente dedicate, questo nel nome del profitto non avviene praticamente mai. Ed a questo va aggiunto che non basta solo un impianto per fare Sport, ma servono istruttori ed associazioni pronti ad accogliere il “cittadino-sportivo”» ha spiegato Paolo Cicciù, presidente provinciale del Centro Sportivo Italiano, che insieme ai partners progettuali ha lavorato per lunghi mesi a tavoli di concertazione per una linea univoca di intervento.

« La cosa realmente straordinaria di questo progetto è che nasce proprio da una storia vera di una famiglia che ha lanciato un grido d'allarme. Va profuso tutto l'impegno necessario che la nostra terra sappiamo ha in modo insito all'interno del suo sentimento e della sua cultura del volontariato», ha dichiarato Giuseppe Borgnoni, presidente del Centro Servizi al Volontariato "Dei Due Mari".

L’iniziativa “Si può fare Sport” è stata presentata nella Sala Federica Monteleone del Consiglio Regionale della Calabria insieme al testimonial nazionale del progetto, il quattro volte campione del mondo di Volley Andrea Lucchetta. « È essenziale raccontare le emozioni dello Sport: per me essere qui è davvero straordinario. Sono convinto che col sorriso e la determinazione riusciremo a cambiare la realtà sportiva, ovunque essa sia nel nostro Paese. Dobbiamo incentivare, con la formazione, i nostri ragazzi a vivere l'attività sportiva ed aggregativa come un grande momento di crescita per ciascuno », ha detto Lucchetta.

Giuseppe Marino, Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Reggio Calabria, ha concluso: «Reggio ha una grande coscienza civica: è per noi amministratori facile interloquire con i cittadini che amano il Bene Comune. Adesso però si deve superare una difficoltà cronica: l'isolamento. Reggio per troppo tempo è stata esclusa dall'agenda nazionale e riuscire a presentare un progetto come questo è la giusta risposta per creare la giusta attenzione ».

La presentazione di "Si può fare Sport"

Contenuti correlati