Servizio Mensa
Opera San Francesco

Il mondo a tavola con i "Grandi cuochi all'Opera"

14 Ottobre Ott 2015 1831 14 ottobre 2015
  • ...

Domenica 18 ottobre quinta edizione del pranzo benefico organizzato con Identità Golose. Ai fornelli sei chef internazionali che con il loro menù celebrano le cucine del mondo e la solidarietà

Alla mensa di Opera San Francesco non è difficile incontrare il “mondo a tavola”, i suoi numerosissimi frequentatori, basti pensare che nel 2014 sono stati offerti 869.516 pasti oltre 2.800 al giorno, provengono infatti da tantissimi Paesi. Ma per una volta, domenica 18 ottobre il “mondo a tavola” sarà quello degli chef che per il quinto anno saranno i protagonisti di “Grandi Cuochi all’Opera”, evento benefico in collaborazione con Identità Golose.

Sono sei gli chef internazionali che cucineranno portando sulle tavole della mensa di Osf ricette originali e semplici che rappresentano profumi e sapori del mondo. Chef che hanno scelto Milano come patria e che hanno appoggiato con entusiasmo e generosità l’iniziativa.

Guoqing Zhang

Si inizia con gli antipasti presentati da Juan Lema, uruguaiano della Trattoria Mirta con l’italiano Cesare Battisti del ristorante Ratanà (frittelline di cicoria e pancetta arrostita su cialda di pane; focaccia, mortadella e mela; e lenticchie alle erbe e pane). A seguire Victoire Gouloubi, chef africana da oltre 10 anni a Milano presenterà il Mais Batéké (crema di mais allo zenzero con baccalà essiccato e facioli neri al curry rosso). Il cinese Guoqing Zhang, executive e socio del ristorante Bon Wei preparerà un classico della cucina orientale il riso agropiccante, un profumato riso orientale cotto a vapore e poi saltato nel wok con uova, mazzancolle, ananas e basilico thilandese reso piccante dalla pasta di chili. Dalla Cina al Giappone con Haruo Ichikawa, del ristorante Iyo che presenterò Gin Dara, carbonaro nero d’Alaska in salsa di miso. Per chiudere una francese cresciuta negli Stati Uniti, Alice Delcourt del ristorante Erba Brusca che preparerà un couscous dolce.

Le proposte culinarie dei sei grandi cuochi cucineranno insieme e nelle loro proposte culinarie raccontano la storia e la cultura di diversi popoli fondendole con la tradizione enograstronomica milanese. Per chi parteciperà al pranzo benefico si tratta di un’esperienza unica di grande cucina e di vera arte culinaria.

La domenica di solito la mensa di viale Concordia non svolge la sua abituale attività a favore dei poveri e delle persone in difficoltà e il 18 ottobre si apre per questo pranzo benefico. La partecipazione è aperta – fino a esaurimento posti – a fronte di una donazione minima di 100 euro a persona. Le donazioni raccolte saranno interamente destinate al sostegno della mensa, il servizio storico di Osf cui si rivolgono ogni giorno migliaia di persone in difficoltà. Le prenotazioni al numero verde 800-825144

Contenuti correlati