Legge di Stabilità 2016

Adozioni, M5S vuole il Fondo per le vittime di frodi

11 Novembre Nov 2015 1444 11 novembre 2015

Lo chiede Rosetta Blundo (M5S), mentre molti emendamenti puntano a esplicitare la necessità che il Fondo da 15 milioni proceda anche ai rimborsi delle spese sostenute dalle famiglie. Due emendamenti innalzano anche la deducibilità delle spese

  • ...
Adozioni BETOBARATA:AFP:Getty Images
  • ...

Lo chiede Rosetta Blundo (M5S), mentre molti emendamenti puntano a esplicitare la necessità che il Fondo da 15 milioni proceda anche ai rimborsi delle spese sostenute dalle famiglie. Due emendamenti innalzano anche la deducibilità delle spese

Depositati gli emendamenti per la legge di stabilità (3.563 emendamenti), iniziato l’esame del provvedimento, ecco alcune ipotesi di intervento sull’articolo 25 e in particolare sul Fondo per le adozioni internazionali. Gli emendamenti all’articolo 25 – che ad oggi istituisce un fondo per il dopo di noi da 90 milioni di euro, uno per le adozioni internazionali di 15 milioni e alza di 150 milioni di euro il Fondo per la Non autosufficienza – iniziano alla pagina 124 del volume 6 degli emendamenti. Eccone una panoramica.

Con l’emendamento 25.48 iniziano le modifiche suggerite per il Fondo adozioni Internazionali, un fondo che ad oggi prevede uno stanziamento di 15 milioni di euro per sostenere le politiche e il funzionamento della CAI, mentre non si capisce (il testo ad oggi non ne fa cenno) se dovrà servire anche per i rimborsi delle spese adottive.

Il senatore Aldo Di Biagio chiede l’istituzione di un Fondo per la sussidiarietà delle adozioni internazionali, sempre di 15 milioni di euro annui a decorrere dal 2016, che dia «particolare attenzione al pagamento dei rimborsi previsti dalla legge in favore delle famiglie che hanno adottato e alla verifica e al saldo dei progetti di cooperazione finanziati dalla commissione stessa» (emendamento 25.48).

L’emendamento di Lucidi, Airola, Bulgarelli, Lezzi, Mangili (25.49) chiede invece una dotazione di 30 milioni di euro annui a decorrere dal 2016, al fine «di concludere tutte le attività relative ai rimborsi successive all’anno 2011». L’emendamento 25.51 con primo firmatario Maurizio Romani chiede che tra le finalità del fondo venga esplicitata anche quella di «contribuire al rimborso delle spese sostenute». Il 25.52, primo firmatario Mattesini, chiede 55 milioni per il 2016 e 15 a decorrere dal 2017 e aggiunge nuove regole per i rimborsi: ad esempio un contributo di 5mila euro se la famiglia ha un ISEE fino a 25mila euro, di 4mila euro se l’ISEE è fra i 25mila e i 45mila euro e così via. In questo emendamento, a questo punto, spunta però la proposta di un prelievo del 3% sulle vincite derivate dal gioco d’azzardo.

Emendamento Blundo, 25.58

Bertotta, Bulgarelli, Lezza e Mangili con l’emendamento 25.55 sopprimono il Fondo. Blundo (emendamento 25.58) chiede di istituire anche il Fondo di Solidarietà per le vittime di frodi nelle adozioni internazionali, con 500mila euro per il 2016. Infine due emendamenti (25.67 e 25.68) chiedono l’innalzamento della deducibilità delle spese sostenute per l’adozione, oggi al 50%: un emendamento parla di “spese” in generale, l’altro innalza la deducibilità all’80% delle spese.

Contenuti correlati