Economia

Protezione civile: Barilla in campo con 100 dipendenti (e una cucina)

3 Febbraio Feb 2016 1114 03 febbraio 2016

Obiettivo portare un “piatto caldo”, nei luoghi colpiti da disastri naturali. Nasce così la Colonna Mobile d’Emergenza di Barilla, composta da un camion-cucina e quasi 100 volontari pronti all’intervento: gli Angeli Barilla, dipendenti del Gruppo formati per prestare soccorso immediato

  • ...
10731215 10205443887321474 2265556048857799526 N
  • ...

Obiettivo portare un “piatto caldo”, nei luoghi colpiti da disastri naturali. Nasce così la Colonna Mobile d’Emergenza di Barilla, composta da un camion-cucina e quasi 100 volontari pronti all’intervento: gli Angeli Barilla, dipendenti del Gruppo formati per prestare soccorso immediato

Terremoti, frane, disastri naturali. Di fronte alle emergenze, un piatto di pasta può portare l’atmosfera di “casa” anche nelle situazioni più critiche. Partendo da questa idea, il Gruppo Barilla ha predisposto una Colonna Mobile d’Emergenza dando vita anche al primo gruppo di volontari Barilla di Protezione Civile: gli Angeli Barilla. Un impegno economico e umano, come scrive l'azienda in una nota, «per dare il proprio contributo alla salvaguardia della popolazione e del territorio del nostro Paese».

Tutto è cominciato utilizzando un vecchio camion Barilla dove è stata preparata una cucina mobile per poter intervenire nei luoghi colpiti da dissesti naturali: entro 4 ore dalla chiamata su tutto il territorio Nazionale. Obiettivo è garantire la preparazione e somministrazione di alimenti nelle prime 72 ore sia ai Volontari di protezione Civile impegnati che alla popolazione colpita dalla calamità. Mobile e autonoma, può garantire la produzione di circa 500 pasti caldi in breve tempo ed è stata integrata con un modulo cucina dedicato a celiaci. Ma la la vera novità del progetto, informa sempre l'azienda di Parma, è data dagli Angeli Barilla dipendenti del Gruppo coinvolti in un corso di formazione per diventare volontari base della Protezione Civile e per contribuire, qualora ce ne sarà necessità, al funzionamento della Colonna. A oggi sono state formate quasi 100 persone. L'iniziativa è stata ideata dal Gruppo in sinergia con il Comitato Provinciale della Protezione Civile di Parma, e un contributo di Number 1 e Riso Gallo.

Contenuti correlati