Scuola Burkina Leon Neal:AFP:Getty Images
Ciai

Dieci scuole in Burkina Faso con "il pezzo mancante"

22 Febbraio Feb 2016 0943 22 febbraio 2016
  • ...

Al via la campagna “Pezzi mancanti” del Ciai. Fino al 5 marzo, con un sms solidale al 45503 potrai dare un contributo per realizzare dieci scuole rurali in Burkina Faso e dare a 3mila bambini tra i 6 e gli 11 anni la possibilità di studiare e crescere nella libertà di pensiero

«Pochi giorni fa, grazie all’appoggio degli insegnanti e dell’associazione dei genitori siamo riusciti a convincere una mamma ad iscrivere in prima elementare sua figlia di 12 o 13 anni, promessa sposa. Dubito che questa ragazza completerà il ciclo scolastico, ma almeno imparerà a leggere e scrivere e avremo rimandato un po’ la sua prima gravidanza, che spesso qui in Burkina Faso arriva tanto presto da mettere in pericolo la vita stessa delle mamme bambine»: Camilla D'Alessandro, direttore territoriale del Ciai in Burkina Faso racconta così il progetto che punta alla costruzione di 10 nuove scuole in aree rurali del Burkina Faso.

Subito si capisce che non è solo una questione di muri e strutture: l’educazione, come diceva Nelson Mandela, «è l’arma più potente che abbiamo per cambiare il mondo». In Burkina Faso una bambina su tre non va a scuola e un terzo dei minori, in generale, non ha accesso all’istruzione: «Il nostro progetto vuole completare lo sforzo del governo burkinabé, realizzando strutture per accogliere tutti i sei anni previsti per l’istruzione primaria, mentre oggi spesso ci si ferma alle prime tre classi», continua D’Alessandro.

Le strutture però non bastano: «le scuole hanno bisogno di un pozzo per l’acqua e di latrine, molti insegnanti ancora utilizzano la bacchetta per le punizioni corporali, per cui facciamo anche un lavoro sulla qualità dell’insegnamento, cerchiamo di coinvolgere i genitori nella vita della scuola, cominciando da cose pratiche come la gestione del pozzo e avviando attività di microcredito a sostegno della scuola stessa… è un cerchio». A sostegno del progetto, dal 21 febbraio al 5 marzo, Ciai lancia “Pezzi mancanti. Campagna a sostegno dell’educazione e della scuola”: con un sms solidale al numero 45503 sarà possibile finanziare la costruzione di due delle dieci scuole previste.

Foto Leon Neal/AFP/Getty Images

Contenuti correlati