Giovani

Servizio civile, al via il concorso "Bastano 60 secondi"

3 Marzo Mar 2016 1635 03 marzo 2016

Promosso dal Dipartimento della gioventù, chiede ai volontari in servizio di realizzare u n video di un minuto sulla propria esperienza. Il filmato vincitore verrà trasmesso sulle reti Rai

  • ...
Giovani1
  • ...

Promosso dal Dipartimento della gioventù, chiede ai volontari in servizio di realizzare u n video di un minuto sulla propria esperienza. Il filmato vincitore verrà trasmesso sulle reti Rai

"Bastano 60 secondi": questo il titolo del concorso volto a premiare chi realizza il migliore spot sul servizio civile di un minuto con le voci, le idee, i volti, l’esperienza e la creatività dei giovani volontari in servizio. E' l'iniziativa lanciata oggi 3 marzo 2016 dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale in occasione dell’incontro al Quirinale, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del Ministro del Lavoro Giuliano Poletti.

“Con questa iniziativa puntiamo ad avere una istantanea dei giovani volontari che sono in servizio”, spiega Luigi Bobba, Sottosegretario al Ministero del lavoro e delle politiche sociali. “Abbiamo pensato che il miglior modo per dare voce ai circa 350mila ragazzi che in questi 15 anni hanno intrapreso l’avventura del servizio civile nazionale, plasmandola e facendola diventare una realtà positiva per il Paese", continua il sottosegretario Bobba, "è chiedere loro di diventare il volto del servizio civile nazionale”.

Lo spot vincitore del concorso sarà utilizzato per la campagna di informazione 2017 che verrà trasmessa sulle reti televisive Rai. Previsto poi anche un premio per la categoria 'cortometraggi', con durata di tre minuti. Basterà compilare un format online, un telefonino con cui girare un video da caricare su un sito, ma soprattutto la fantasia, la creatività e i valori per raccontare l’esperienza personale o di gruppo fatta durante il servizio civile. “Chiediamo ai giovani che hanno fatto esperienza di servizio civile nazionale in Italia e all’estero di provare a raccontare in video il loro servizio civile e di aiutarci con un click a selezionare il prodotto creativo più convincente e originale”, conclude Bobba. Informazioni più dettagliate saranno rese note sul sito gioventuserviziocivilenazionale.gov.it.

Contenuti correlati