Politiche giovanili

Sabato 12 marzo Papa Francesco incontra i giovani in servizio civile

10 Marzo Mar 2016 1411 10 marzo 2016

L'evento, che coinvolge 2500 volontari degli enti del Tesc, Tavolo ecclesiale servizio civile, è in occasione della ricorrenza di San Massimiliano, il primo obiettore di coscienza della storia. Nel pomeriggio un confronto aperto alla presenza dei volontari, del cardinale Montenegro e del capo del Dipartimento della gioventù Calogero Mauceri

  • ...
Giovani Servizio Civile
  • ...

L'evento, che coinvolge 2500 volontari degli enti del Tesc, Tavolo ecclesiale servizio civile, è in occasione della ricorrenza di San Massimiliano, il primo obiettore di coscienza della storia. Nel pomeriggio un confronto aperto alla presenza dei volontari, del cardinale Montenegro e del capo del Dipartimento della gioventù Calogero Mauceri

Incontro speciale per 2500 giovani in servizio civile di tutta Italia, sabato 12 marzo: in piazza San Pietro ragazzi e ragazze degli enti del Tesc, Tavolo ecclesiale sul servizio civile, parteciperanno all’udienza di Papa Francesco e lo incontreranno in un evento inserito nel calendario del Giubileo straordinario della Misericordia, dopo il quale passeranno la Porta Santa della Basilica di San Pietro.

L’udienza coincide quest’anno con l’XI Incontro di San Massimiliano, giovane martirizzato il 12 marzo del 295 d.C. per obiezione di coscienza al servizio militare e considerato il patrono del servizio civile, nonché con i 15 anni dall’istituzione il 6 marzo 2001 del servizio civile nazionale volontario. Nel pomeriggio, dalle ore 14.00 alle 16.30, nella vicina chiesa di San Gregorio VII, si svolgerà la seconda parte dell’incontro, coordinata da Nicola Ferrante, giornalista di TV2000, e composta da momenti di riflessione e testimonianze sul tema indicato dal papa per la recente Giornata mondiale della Pace: "Vinci l’indifferenza e conquista la pace".

Parleranno della loro esperienza alcuni giovani, in rappresentanza dei circa 6mila volontari degli enti del Tesc impegnati in vari progetti in Italia e all’estero: dall’assistenza ad ammalati, poveri e migranti, all’educazione verso minori e giovani, alla tutela dell’ambiente o nella protezione civile, fino all’azione di cooperazione internazionale e di riconciliazione in altri paesi dopo conflitti e guerre. Interverranno inoltre: il cardinale Francesco Montenegro (arcivescovo di Agrigento e Presidente di Caritas Italiana), Calogero Mauceri (Capo Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale), Francesco Violi (Rappresentante nazionale dei volontari nella Consulta del servizio civile e “casco bianco” all’estero), suor Michela Marchetti (suore della Divina volontà di Crotone) e padre Giulio Albanese (missionario comboniano).

Contenuti correlati