Vecchini Con Bolle
Lombardia

Confartigianato in piazza per combattere l’Alzheimer

1 Aprile Apr 2016 1436 01 aprile 2016
  • ...

ANAP e ANCoS Confartigianato promuovono la IX Giornata nazionale di predizione dell’Alzheimer, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Geriatriche dell'Università la Sapienza di Roma e la Croce Rossa italiana

Il 2 aprile ANAP e ANCoS Confartigianato promuovono la IX Giornata nazionale di predizione dell’Alzheimer, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Geriatriche dell'Università la Sapienza di Roma e la Croce Rossa italiana.

«Si tratta di un’iniziativa molto sentita nell’intero Sistema Confartigianato», commenta il presidente di ANAP Lombardia, Siro Cini, «L’Alzheimer purtroppo è una malattia che riguarda da vicino sempre più famiglie: basti pensare che, secondo una rilevazione Censis, i malati in Italia raggiungono oggi quota 600.000. La maggior parte di questi sono assistiti a casa, per lo più da figli, partner e badanti, e i costi diretti di assistenza, stimati in 11 miliardi di euro, ricadono per il 73% sulle famiglie».

«È quindi fondamentale parlare di questa malattia, condividere le esperienze e fornire aiuto e sostegno a chi ne ha bisogno, creando una rete informativa efficace. Proprio questo è lo scopo della Giornata nazionale di predizione dell’Alzheimer», ha aggiunto il presidente di Confartigianato Lombardia, Eugenio Massetti.

Il territorio lombardo anche quest’anno ha risposto con una presenza diffusa e sentita, attraverso numerose iniziative di sensibilizzazione organizzate dalle sedi di Confartigianato in tutta la regione.

I malati di Alzheimer e demenze senili in Lombardia

In Lombardia le persone che soffrono di Alzheimer o demenze senili sono 68 mila, il 6,9 per mille della popolazione. La natura di queste malattie le porta a concentrarsi tra le persone con 65 anni ed oltre che contano infatti 66 mila casi e rappresentano il 97,1% del totale di questi malati. Relativamente alle persone di 65 anni ed oltre va inoltre segnalato che i casi diagnosticati sono 66 mila, 2 mila in meno rispetto ai casi dichiarati, di cui rappresentano quindi il 97,1%.

Applicato il tasso di crescita previsto al 2030 del +43% nei paesi del G7 (Alzheimer's Disease International, 2015) si stima che a livello nazionale i malati saranno 800.800, con un ritmo di crescita di 39 nuovi malati al giorno, e in Lombardia 97 mila.

Considerando l’incidenza delle persone che soffrono di Alzheimer o demenze senili disponibile a livello regionale (6,9 ogni 1.000 persone) stimiamo che i casi diagnosticati in provincia di Milano sono 21.000, in provincia di Brescia sono 9.000, in provincia di Bergamo sono 8.000, in provincia di Varese sono 6.000, in provincia di Monza e Brianza sono 6.000, in provincia di Como sono 4.000, in provincia di Pavia sono 4.000, in provincia di Mantova sono 3.000, in provincia di Cremona sono 2.000, in provincia di Lecco sono 2.000, in provincia di Lodi sono 2.000 e in provincia di Sondrio sono 1.000.

Gli anziani salgono al 21,6% della popolazione residente in Lombardia

Al 1° gennaio 2015 in Lombardia la popolazione ha un’età media di 44,4 anni. Nella regione su una popolazione totale di 10 milioni di residenti gli anziani sono 2.162.900, il 21,6% del totale, quota in linea con quella nazionale (21,7%). L’indice di dipendenza degli anziani – dato dal rapporto percentuale tra la popolazione di 65 anni e oltre e la popolazione in età attiva (15-64 anni) – è del 33,7% in linea con quello nazionale, mentre l’indice di vecchiaia – dato dal rapporto percentuale tra la popolazione di 65 anni e oltre e la popolazione di fino a 14 anni - è del 152,6% inferiore a quello nazionale del 157,7%.

Il calendario delle iniziative in programma nella giornata del 2 aprile:

  • Nell’area dell’Alto Milanese il centro delle iniziative sarà a Parabiago, in Piazza Maggiolini, dove dalle 10 alle 18 saranno presenti due gazebo informativi. Sono disponibili per gli interessati tutti i contatti con ospedali e associazioni del territorio specializzati nella cura dei pazienti malati di Alzheimer, oltre che un questionario di indagine per chi desidera contribuire agli studi sul tema.
  • A Bergamo verrà allestito un gazebo informativo presso il Quadriportico del Sentierone (Piazzetta Piave).
  • A Como è in programma, alle 9.30 presso la Sala Congressi Confartigianato Imprese Como in Viale Roosevelt 15, il convegno “Non dimentichiamoci di loro”, organizzato in collaborazione con Ospedale Valduce di Como, A.T.S. Insubria e Associazione Sociale Progetto Sociale. Relatori: la Dott.sa Paola Lattuada Direttore Generale ATS Insubria; il Dott.. Mario Guidotti Neurologo Primario reparto di Neurologia Ospedale Valduce di Como; la Dott.sa Giuliana Sabatino, Referente A.T.S. Insubria, sede territoriale di Como; Beatrice Ricci per l`Associazione Cooperativa Progetto Sociale Cantù, coordinati dal Presidente di Anap Confartigianato Siro Cini.
  • A Cremona verrà allestito un gazebo informativo presso la Fondazione Istituto Ospedaliero di Sospiro Onlus, in Piazza Libertà 2 a Sospiro (CR).
  • A Lecco il gazebo informativo allestito in collaborazione con il comitato locale della Croce Rossa in piazza XX settembre sarà attivo dalle 9 alle 18, con la presenza nel corso della giornata del dottor Salmaggi, Primario di Neurologia dell'Ospedale Manzoni, e il dottor Angelo Aliprandi, medico dell'equipe di Neurologia. Verranno distribuite gratuitamente pubblicazioni divulgative su Alzheimer e
    colesterolo, mentre chi lo desidera potrà compilare un questionario di indagine, contribuendo agli studi sul tema.
  • A Lodi sarà presente un gazebo in Piazza Libertà, a Sant’Angelo Lodigiano (LO) dalle 09:30 alle 18:00
  • A Mantova è in calendario un convegno dal titolo “Per non restare soli nella cura della demenza: quali opportunità?”, alle ore 9.30, presso la sala conferenze di Confartigianato Mantova in via Londra 14 a Porto Mantovano. Il Dottor Ettore Muti, Dirigente Sanitario della Fondazione Mons. A. Mazzali di Mantova e specialista in medicina fisica e della riabilitazione, farà il punto sulle forme di assistenza a disposizione degli ammalati e delle loro famiglie, partendo dallo studio delle demenze come problema sociale, presentando i numeri e le statistiche provinciali. Inoltre, il convegno tratterà anche della rete di servizi, sia pubblica che privata, e di come sfruttare al meglio tutte le forme di assistenza disponibili.
  • Nel territorio di Monza e Brianza sarà allestito un gazebo a Giussano in Piazza Roma, con il patrocinio Comune e la collaborazione della Fondazione Residenza Amica e di altre associazioni.
  • A Varese la campagna per la predizione dell’Alzheimer sarà comunicata attraverso diversi mezzi di comunicazione associativi (sito web, newsletter, mailing, rivista, presenza materiale informativo presso le sedi territoriali) .
  • A Vigevano sarà presente un gazebo con vendita floreale la domenica successiva, 3 aprile, dalle 9.30 alle 19 in Piazza Ducale – zona ex Farmacia Cornalba, in collaborazione con l’Associazione Famiglia e Alzheimer. Durante la giornata vi sarà la presenza di una psicologa del Polo Geriatrico di Via Sacchetti in Vigevano che fornirà informazioni sulla malattia di Alzheimer e proporrà dei test conoscitivi in merito.
  • A Brescia è infine in programma giovedì 21 aprile alle 15.30 un convegno sul tema, presso l’Auditorium di Confartigianato Imprese Brescia. L’iniziativa, dal titolo “Giornata per la prevenzione e la sensibilizzazione della malattia di Alzheimer”, vedrà tra i relatori il Dott. Orazio Zanetti, la Dott.ssa Cristina Geroldi e la Dott.ssa Samantha Galluzzi della IRCCS Centro San Giovanni di Dio di Brescia e Silvana Morson, presidente dell’Associazione Italiana Malattia Frontotemporale.

Contenuti correlati