Dati 2014

5 per mille, le prime 10 associazioni ottengono il 20% dei fondi

13 Aprile Apr 2016 0951 13 aprile 2016

Nell'elenco del volontariato, la top ten - in cui svetta Emergency, che raccoglie 2 milioni in più rispetto all'anno precedente - si aggiudica oltre 65 milioni sui 332 distribuiti tra quasi 38mila organizzazioni. Oltre 1200 enti non guadagnano neppure una firma. Un dato che conferma una polarizzazione sempre più spinta

  • ...
Oltre La Cura Emergency
  • ...

Nell'elenco del volontariato, la top ten - in cui svetta Emergency, che raccoglie 2 milioni in più rispetto all'anno precedente - si aggiudica oltre 65 milioni sui 332 distribuiti tra quasi 38mila organizzazioni. Oltre 1200 enti non guadagnano neppure una firma. Un dato che conferma una polarizzazione sempre più spinta

Sono molte le conferme che balzano all'occhio spulciando i dati del volontariato dell'edizione 2014 del 5 per mille, i cui dati sono stati pubblicati ieri dopo la riedizione della campagna #fuorileliste. La prima conferma è che gli enti del volontariato crescono sempre di più, sia come iscritti (nel 2014 hanno toccato quota 37.904, +6,3% rispetto al 2013 e addirittura +8,7% sul 2012), sia soprattutto come firme: nel 2014 sono stati infatti 11.264.426 i contribuenti che hanno scelto questo elenco, quasi 100mila in più dell'anno precedente (+98.497 per la precisione). In totale, le associazioni ottengono 332.877.367 milioni.

Non si ferma, inoltre, la tendenza alla polarizzazione nelle scelte degli italiani. Gli enti ricchi infatti diventano sempre più ricchi e quasi irraggiungibili, mentre crescono quelli a zero firme, quelli insomma che pur essendo ammessi non si sono visti scegliere da nessuno, nemmeno dal presidente o dal legale rappresentante che pure ha perso tempo a presentare la domanda. Scorrendo l'elenco si scopre infatti che il numero delle organizzazioni che hanno ricevuto oltre 1 milione di euro è salito da 22 a 25, gli enti a «zero firme» sono saliti anch'essi, passando da 1.047 a 1.243, passando dal 2,9 al 3,2%. Un solo dato è di segno opposto, ed emerge dal confronto tra il dato relativo alle organizzazioni che hanno ricevuto oltre 100mila euro - rimasto stabile con una percentuale dello 0,6 – e quello degli enti che hanno ottenuto meno di 100 euro, che invece cala, passando dal 9 al 7,6%. Sembra farsi strada quindi troppo lentamente tra i contribuenti la necessità di sostenere anche le piccole realtà del territorio.

Le organizzazioni che possono a buon diritto gioire sono quelle della top ten, che crescono quasi tutte come raccolta individuale. A svettare come sempre nell'elenco del volontariato è Emergency, che raccoglie quasi 2 milioni di euro in più rispetto al 2013, ma non si possono lamentare neppure Medici senza Frontiere (+1,8 milioni), Airc (+1,6 milioni) o la Lega del Filo d'Oro (quasi 1 milione in più). Nel complesso, le prime 10 associazioni raccolgono da sole oltre 65.7 milioni, pari al 19,7% del totale.

Contenuti correlati