RODRIGO BUENDIA:AFP:Getty Images Equador Epicentro
Sos Villaggi dei Bambini

Ecuador, nei Villaggi Sos in atto programma emergenza

18 Aprile Apr 2016 1253 18 aprile 2016
  • ...

L'organizzazione è presente nel Paese - dove sabato si è registrato un terremoto di magnitudo 7,8 - da oltre 50 anni con sei Villaggi Sos. Non ci sono state vittime e feriti tra i bambini e le famiglie assistite. Mancano acqua cibo ed energia elettrica

Alle 18,58 di sabato 16 aprile (ora locale), l’Ecuador è stato colpito da un terremoto di magnitudo 7,8. sulla scala Richter. L’epicentro ha interessato la provincia di Manabi, nella zona costiera centrale. In una nota Sos Villaggi dei Bambini Italia sottolinea che al momento si contano 272 le vittime, 2mila i feriti. Il presidente Rafael Correa ha dichiarato lo stato di emergenza nelle province di Esmeraldas, Manabí, Guayas, Santo Domingo de los Tsáchilas, Los Rios e Santa Elena.

La città più colpita è Pedernales, i cui danni sono per ora incalcolabili. Mancano acqua ed energia elettrica ed è difficile comunicare. Gli abitanti di questa piccola città costiera continuano a cercare i loro parenti sotto le macerie.

Foto di Ariel Ochoa/Afp/Getty Images

Sos Villaggi dei Bambini, presente in Ecuador dal 1964, ha Villaggi a Quito, Ibarra, Esmeraldas, Portoviejo, Cuenca e Guayaquil e sostiene più di 6.000 persone (bambini e famiglie). Non ci sono vittime e feriti e l’associazione si è prontamente messa a disposizione delle autorità per coordinare un piano di emergenza. Sono state inviate Linee Guida a tutti gli educatori per proteggere i bambini e ragazzi.

Dopo l’allarme tsunami il Villaggio Sos di Esmeraldas è stato evacuato, con l’aiuto della Croce Rossa. Tutti i bambini e i ragazzi sono stati spostati in una zona più sicura. Le comunicazioni sono difficili per la mancanza di energia elettrica. In queste ore i bambini stanno tornando al Villaggio Sos.
Il Villaggio Sos di Portoviejo non ha in questo momento energia elettrica, acqua e cibo. Continuano le scosse di assestamento ma tutti i bambini e ragazzi sono fortunatamente illesi. A Quito, Cuenca, Guayaquil e Ibarra non ci sono vittime.

Da parte di Sos Villaggi dei Bambini si ricordano le necessità più urgenti che sono:
coperte egeneratore di potenza per il Villaggio Sos di Portoviejo;
alimenti non deperibili
zucchero, acqua, bevande idratanti, riso, olio, zucchero, biscotti, pasta,
tende da sole, zanzariere
assorbenti igienici, pannolini, salviettine umidificate, dentifricio, spazzolino da denti, sapone, repellente
tende, mezzi di trasporto e attrezzature

In apertura foto di Rodrigo Buendia/Afp/Getty Images

Contenuti correlati