Formazione

Autismo: essere bravi insegnanti a volte non basta

20 Aprile Apr 2016 1249 20 aprile 2016

Proseguono con grande successo di pubblico i corsi (gratuiti) di Fondazione Sacra Famiglia organizzati con l'Ufficio scolastico territoriale di Milano. Obiettivo: aiutare insegnanti e dirigenti scolastici a interpretare al meglio i bisogni di bambini e adolescenti affetti dal disturbo. Perché l'efficienza dell'insegnamento da sola può non essere sufficiente

  • ...
Scuola Professore Sean Gallup:Getty Images)
  • ...

Proseguono con grande successo di pubblico i corsi (gratuiti) di Fondazione Sacra Famiglia organizzati con l'Ufficio scolastico territoriale di Milano. Obiettivo: aiutare insegnanti e dirigenti scolastici a interpretare al meglio i bisogni di bambini e adolescenti affetti dal disturbo. Perché l'efficienza dell'insegnamento da sola può non essere sufficiente

Ultima chiamata per partecipare al ciclo di incontri dedicati all’autismo e rivolti alla formazione e sensibilizzazione di dirigenti scolastici e insegnanti, per aiutarli a interpretare al meglio i bisogni di bambini e adolescenti affetti dal disturbo. Il corso di formazione “Operatori dell’educazione ed abilitazione di persone autistiche” è organizzato dall'Ufficio Scolastico Territoriale di Milano in collaborazione con Fondazione Sacra Famiglia.

Oltre 400, fra docenti ed educatori, hanno preso parte ai primi tre eventi, mentre si preparano i due finali, previsti rispettivamente per giovedì 21 e 28 aprile dalle 14.30 alle 17.30 presso l’Istituto Gentileschi di Milano, in via Natta 11. Il corso è gratuito, aperto a tutti, e particolarmente consigliato per tutte le professionalità che si occupano di educazione. Il percorso di formazione, infatti, realizzato dal Centro di Formazione Moneta della Fondazione Istituto Sacra Famiglia in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Territoriale di Milano, si propone di fornire gli strumenti necessari per trasformare l’efficienza, espressa da numerose e lodevoli iniziative proposte dai social worker, in efficacia abilitativa, eliminando la disomogeneità e aleatorietà delle attività abilitative poste in essere, a favore delle persone con autismo e disturbo generalizzato dello sviluppo. Le attività, infatti, possono perdere gran parte della loro efficacia proprio perché non si sviluppano in un contesto finalizzato alla creazione di un ambiente educativo che sia in grado di facilitare l’apprendimento e il conseguente sviluppo cognitivo, sociale, motorio, affettivo, relazionale.

Le lezioni, che si sono avviate alla presenza del Dirigente dell'Ufficio Scolastico di Milano, dott. Marco Bussetti, e del Dirigente Scolastico dell'Istituto ospitante Dott. Agostino Miele, sono tenute dal prof. Lucio Moderato, Direttore dei Servizi Innovativi per l’autismo di Sacra Famiglia che pone l’attenzione sugli strumenti educativi e didattici capaci di fornire coerenza e continuità agli interventi scolastici, con riferimento specifico alla creazione di contesti educativi e facilitanti l’apprendimento.

Contenuti correlati