Tessa Gelisio Low
Earth Day

#1dayon10litres la sfida tra le star del web

22 Aprile Apr 2016 1213 22 aprile 2016
  • ...

Lanciata da Green Cross con Acqua for Life in occasione della Giornata mondiale della Terra per sensibilizzare sul consumo consapevole dell'acqua. In Italia è stata raccolta da alcuni artisti che proveranno a vivere una giornata consumando solo 10 litri d'acqua: un decimo di quella usata di solito in media

In occasione della Giornata mondiale della Terra è in corso una sfida internazionale che ha come protagoniste le star del web che hanno accettato di vivere l’intera giornata con soli 10 litri d’acqua e che segnalano la loro adesione alla sfida con l’hashtag #1dayon10Liters. A lanciarla Green Cross con la charity Acqua for Life. Il punto di partenza è una domanda: si può vivere un giorno con soli 10 litri d’acqua?

La campagna vuole far riflettere su una delle risorse più importanti e preziose del pianeta: l’acqua. La sfida lanciata alle celebrity è quella di provare a vivere per 24 ore con soli 10 litri d’acqua, un decimo di quanto siamo abituati a usare.

In Italia la sfida è stata raccolta da alcuni artisti: Luca Argentero, Nancy Brilli, Loredana Cannata, Francesca Cavallin, Samantha de Grenet, Catena Fiorello, Tessa Gelisio (nella foto in apertura), Giuseppe Maggio, Paola Maugeri, Massimiliano Ossini ed Elisabetta Pellini (alcuni degli artisti sono nella gallery in basso). «Non abbiamo un Pianeta di riserva, per cui dobbiamo essere noi ad agire subito attraverso scelte consapevoli e comportamenti quotidiani virtuosi per garantire che ci sia acqua pulita e un futuro per i nostri figli». Così Paola Maugeri spiega lo spirito con cui lei e altri personaggi dello spettacolo hanno voluto collaborare all’iniziativa.

Vivere con 10 litri d’acqua al giorno per un abitante di un Paese sviluppato può sembrare strano soprattutto perché è l’occasione per rendersi conto che se nel ricco occidente la carenza d’acqua è un incubo ancora lontano, in molte aree della terra invece la sua mancanza è una tragedia che miete vittime ogni anno.

Secondo le statistiche, 750 milioni di persone non hanno accesso all’acqua potabile e circa 1.000 bambini muoiono ogni giorno per malattie legate ad acqua non sicura e all’assenza di servizi igienico-sanitari (dati Unicef). A complicare la situazione ci sono i cambiamenti climatici e l’acutizzarsi di fenomeni come El Niño, che sta provocando siccità e alluvioni non solo in Africa ma anche in America centro-meridionale e in alcune zone dell’Asia.

Attraverso Acqua for Life Green Cross ha costruito e sta realizzando decine di pozzi, sistemi per la raccolta dell’acqua piovana e servizi igienici all’interno di complessi scolastici in Ghana, Senegal, Costa d’Avorio, Cina, Argentina, Bolivia, Messico e Sri Lanka. Dal 2011 questa iniziativa globale della ong Green Cross ha già favorito l’accesso all’acqua potabile a 108 comunità in 8 Paesi di 3 continenti, erogando 880 milioni di litri di acqua ogni anno. In Senegal saranno circa 3.000 gli studenti interessati dai nuovi interventi, come parte di un impegno duraturo che Green Cross ha in queste zone dove attualmente i bambini, per cercare acqua, devono percorrere in media 3 chilometri al giorno.

«Il contributo generoso di questi artisti è molto importante per il successo di “Acqua for Life” e accompagnare noi tutti a un uso sempre più consapevole dell’acqua», dichiara il presidente di Green Cross Italia Elio Pacilio, che invita tutti i cittadini a unirsi all’appello delle celebrity. Già diversi personaggi tra blogger, giornalisti e personalità delle diverse nazioni, si sono scattati un selfie con la tanica blu e hanno ocumentato le proprie esperienze sul web per richiamare l’attenzione dei follower sul tema della scarsità dell’acqua. La sfida non si ferma a oggi: per tutto l’anno sarà possibile seguire la sfida tramite gli hashtag #1DayOn10liters e #Acquaforlife.

Contenuti correlati