Associazioni

Acli, sfida a due per la presidenza al prossimo Congresso

28 Aprile Apr 2016 0930 28 aprile 2016

Si svolge dal 5 all'8 maggio il venticinquesimo Congresso nazionale dell'associazione, on cui si discuteranno i principali temi politico-sociali nell'agenda del Paese ma si rinnoveranno anche le cariche istituzionali. Per ora i candidati sono due: il presidente uscente Gianni Bottalico e il giovane Emiliano Manfredonia. Ecco chi sono

  • ...
Acli
  • ...

Si svolge dal 5 all'8 maggio il venticinquesimo Congresso nazionale dell'associazione, on cui si discuteranno i principali temi politico-sociali nell'agenda del Paese ma si rinnoveranno anche le cariche istituzionali. Per ora i candidati sono due: il presidente uscente Gianni Bottalico e il giovane Emiliano Manfredonia. Ecco chi sono

«Niente paura. Con le Acli attraversiamo il cambiamento» è il titolo del XXV Congresso nazionale delle Acli che si terrà a San Vincenzo (Livorno) la prossima settimana, da giovedì 5 a domenica 8 maggio prossimi. Un Congresso che sarà occasione per dibattere i temi più importanti dell'agenda sociale e civile del Paese, dalla riforma del welfare alla previdenza, alla lotta alla povertà, al lavoro e alla partecipazione democratica, ma anche per eleggere i nuovi vertici dell'associazione, presidente in testa.

In lizza ci sono due candidati il presidente uscente Gianni Bottalico, in carica dal gennaio 2013 quando subentrò ad Andrea Olivero che scelse di buttarsi nella politica attiva, e Emiliano Manfredonia, attuale membro del Consiglio di presidenza con l’incarico "Sviluppo associativo".
I lavori del Congresso si apriranno nel pomeriggio del 5 maggio, mentre il giorno dopo ci sarà la relazione del presidente Bottalico. Sabato e domenica, infine, le votazioni del presidente e del Consiglio Nazionale.

Ma vediamo chi sono i due candidati. Bottalico, 59 anni, barese trapiantato in Brianza, dopo una carriera come responsabile Commerciale e Marketing in una importante società di servizi, a fine anni 80 è stato eletto Consigliere comunale e poi, nel 1991, assessore ai Servizi sociali e alle Attività produttive nella città di Seregno, Già presidente delle Acli di Milano, Monza e Brianza dal 2004 al 2012 e componente del Consiglio nazionale e della Direzione nazionale, nel maggio del 2012, in occasione dell’ultimo Congresso nazionale, è stato nominato vicepresidente nazionale, con delega alla Comunicazione. Emiliano Manfredonia, 41 anni, pisano, impegnato nella cooperazione sociale di tipo B dal 1997, attualmente gestisce la cooperativa Axis. Già capogruppo nel consiglio comunale di Pisa fino al 2006, anno in cui diviene presidente delle Acli di Pisa. Dal 2008 è componente del Consiglio nazionale e della Direzione nazionale Acli e in Presidenza regionale delle Acli Toscana. Nel 2012 è invitato in Presidenza nazionale.

Nel corso dei lavori sono previsti, insieme ai saluti istituzionali, gli interventi di numerosi ospiti del mondo dell'associazionismo, del terzo settore, della politica. L'hashtag per le reti sociali del Congresso è #AcliNientePaura. Il Congresso si svolge al Garden Club Toscana, in Via della Principessa km. 17,500 - San Vincenzo (LI).

Contenuti correlati