Integreat
Premi e rifugiati

Aiesec Italia vince il premio europeo Carlo Magno della gioventù con il progetto Integreat

4 Maggio Mag 2016 1651 04 maggio 2016
  • ...

Il Presidente del Parlamento Europeo, Martin Schulz, ha consegnato ad Aiesec Italia il primo premio durante la cerimonia che si è volta ieri ad Aquisgrana. Premiato "Integreat", il progetto di Aiesec Italia per l'integrazione di migranti, richiedenti asilo e rifugiati.

Aiesec Italia vince ad Aquisgrana il premio europeo Carlo Magno della gioventù 2016 che, giunto quest’anno alla nona edizione, ha l'obiettivo di premiare i giovani coinvolti in progetti volti a promuovere la comprensione tra i popoli di diversi paesi europei e favorire lo sviluppo di una coscienza europea tra le nuove generazioni.
Aiesec Italia, scelta come finalista per l’edizione 2016 del Premio Carlo Magno della Gioventù insieme ad altri 28 progetti, uno per ogni Stato membro dell’Unione Europea, riceve il primo premio grazie al progetto Integreat, che permette l’integrazione di migranti, richiedenti asilo e rifugiati sul territorio nazionale, coinvolgendo ong, scuole, associazioni, comunità locali e studenti universitari provenienti da tutta Europa, che contribuiscono attivamente attraverso l’organizzazione di workshop, seminari, attività ricreative e insegnamento delle lingue.

Il progetto Integreat è nato dalle idee e opinioni di 800 giovani provenienti da tutto il mondo durante l’evento YouthSpeak Forum svoltosi a Delhi nell’Agosto del 2015, durante il Congresso Internazionale di Aiesec, e vede il suo primo anno di realizzazione in Italia e in Europa, come spiega Guiscardo Urso, Presidente di Aiesec Italia, in un'intervista rilasciata a Vita sul progetto Integreat.

“Ricevere questo premio per Aiesec Italia rappresenta un punto di partenza: l'integrazione è un processo che passa attraverso il dialogo, il confronto, la condivisione e, non per ultimo, la solidarietà. Con questo progetto vogliamo dimostrare che i giovani italiani, ed europei, non hanno paura delle differenze e sono pronti a supportare ed integrare, indipendentemente dal colore della pelle, dalla religione, la lingua o il paese di provenienza: siamo tutti esseri umani”, afferma Guiscardo Urso, Presidente di Aiesec Italia, che ha ricevuto il premio direttamente dal Presidente del Parlamento Europeo, Martin Schulz, durante la cerimonia di premiazione tenutasi ieri ad Aquisgrana.

Il "Premio europeo Carlo Magno della gioventù" viene assegnato ogni anno dal Parlamento europeo assieme alla Fondazione del premio internazionale Carlo Magno di Aquisgrana. Il premio per il miglior progetto è di 5.000 euro, il secondo di 3.000 euro e il terzo di 2.000 euro.

Con questo progetto vogliamo dimostrare che i giovani italiani ed europei non hanno paura delle differenze e sono pronti a supportare e a integrare, indipendentemente dal colore della pelle, dalla religione, la lingua o il paese di provenienza: siamo tutti esseri umani

Guiscardo Urso

“ Il Presidente Schulz mi ha detto che fin da subito non ha avuto dubbi sull'impatto che il progetto Integreat puo' avere e su come i giovani capiscano e condividano, a volte meglio delle istituzioni, il vero spirito dell'Europa. Sapere di avere alle spalle il supporto della Charlemagne Foundation e del Parlamento Europeo mi rassicura della possibilita' di creare un'Europa migliore, mettendo al centro azioni concrete anche da parte dai giovani” conclude Guiscardo Urso.

Contenuti correlati