CAMPI AMNESTY Umbria
Proposte

Campi Amnesty, non solo diritti umani

4 Maggio Mag 2016 1450 04 maggio 2016
  • ...

Lampedusa, Sant'Anna di Valdieri, Passignano sul Trasimeno: queste le mete tra giugno e settembre dei campi di Amnesty International Italia dedicati a diversi temi tra cui la discriminazione, la tortura e i diritti di migranti e rifugiati. In programma laboratori, workshop, incontri con esperti e testimonial

Campi per conoscere, capire, crescere, emozionarsi e quindi agire. Questi gli obiettivi dei Campi Amnesty nei quali è possibile incontrare persone con cui condividere idee e valori. Nella presentazione dei cinque campi in programma da giugno a settembre Amnesty International Italia sottolinea come ci sia un campo «per ogni persona che vuole iniziare a cambiare il mondo rendendolo più giusto e più libero». Nei campi di Amnesty si parlerà di migranti, delle varie forme di discriminazione e si potrà vedere da vicino come i diritti umani siano tra loro correlati e interdipendenti e come la loro realizzazione sia in grado di «produrre echi positivi nella vita di persone vicine e lontane. Saranno giornate passate insieme – continua ancora la nota di presentazione – all’insegna della condivisione di spazi e tempi, tra workshop ed esperienze». Tre le mete Sant’Anna di Valdieri in Piemonte; Passignano in Umbria e l’isola di Lampedusa. Tra i temi che vengono affrontati nei campi vi sono: la discriminazione, la tortura e i diritti di migranti e rifugiati.

La Casalpina di Valdieri una delle mete dei campi 2016

Alla Casalpina di Valdieri (provincia di Cuneo) il campo si svolgerà tra il 12 e il 18 giugno per 35 giovani tra i 14 e i 19 anni. L’esperienza che viene proposta accanto al lavoro sulla tematica dei diritti umani è quella di vivere mangiando prodotti genuini della valle all’interno del Parco naturale Alpi Marittime a km 0. Ci sarà l’opportunità al Centro faunistico Uomini e lupi di avvistare due lupi italici.

Due i turni a Passignano (Perugia) al centro “La buona terra” il primo dal 30 luglio al 5 agosto è per la fascia d’età tra i 14 e i 19 anni, mentre il secondo – dal 6 al 12 agosto – è per i giovani tra i 19 e i 24 anni. Anche qui la tematica sviluppata nel corso dei due turni riguarda i diritti umani e le loro violazioni. Per entrambi i gruppi d’età il numero massimo di partecipanti è 35 persone a turno.

Infine, il campo a Lampedusa che si svolgerà al campeggio la Roccia. Due i turni previsti, uno per la fascia d’età tra i 18 e i 35 anni (dal 23 al 30 luglio) e uno per gli over 35 a settembre tra il 3 e il 10. Entrambi i turni sono aperti a un massimo di 60 persone. A Lampedusa i campisti impareranno a conoscere le tecniche di campagna e mobilitazione della società civile, si sperimentano workshop, tra cui uno sull’organizzazione di flash mob.

Iscrizioni direttamente al sito dedicato

Immagini dal sito dei campi di Amnesty International Italia

Un flash mob organizzato a Lampedusa

Contenuti correlati