Deliveroo1
Il caso

Deliveroo e i pranzi gratis per gli anziani milanesi

13 Maggio Mag 2016 1219 13 maggio 2016
  • ...

Fondata nel 2013 a Londra, il servizio di food delivery è attivo dal 2015 anche in Italia. Ad aprile è nata la collaborazione con il Comune per consegnare pasti caldi presso “I Laboratori di Terapia Occupazionale”, uno dei servizi territoriali dedicato agli anziani promosso dell’Assessorato Politiche Sociali e Cultura di Milano

Loro sono #quellidelcanguro e in 32 minuti il ristorante che ami, con i piatti che desideri, arriva dove vuoi e quando vuoi. Stiamo parlando di Deliveroo, il servizio di food delivery di qualità fondato nel 2013, a Londra, da William Shu e fa Greg Orlowsky. Oggi è presente in 12 Paesi tra cui l’Italia dove è attualmente attivo nelle città di Roma e Milano. Il settore del cibo d’asporto e in modo particolare della consegna a domicilio sta evolvendo anche nel nostro Paese, e poco alla volta sta superando la concezione sbagliata, dovuta a retaggi culturali passati, che il food delivery sia sinonimo di bassa qualità.

Deliveroo, affiliato con oltre 600 ristoranti, ne è un esempio. «Deliveroo non è un semplice marketplace che mette in contatto ristorante e utente, ma una vera piattaforma logistica pensata per il consumo a domicilio», ha dichiarato Metteo Sarzana, general manager di Deliveroo Italia. Ma a fare la differenza per Deliveroo, insieme alla qualità del cibo, è anche l’attenzione al territorio e alle persone. Per questo motivo, da inizio aprile, la società collabora gratuitamente nella consegna dei pasti caldi presso i “I Laboratori di Terapia Occupazionale”, uno dei servizi territoriali dedicato agli anziani fragili e non autosufficienti dell’Assessorato Politiche Sociali e Cultura della Salute del Comune di Milano.

I pasti consegnati, fino ad oggi, sono stati circa 100. L’accordo, per ora, resterà attivo fino alla fine del 2016. L’obiettivo è quello di rendere più piacevole la permanenza degli anziani nei centri con la consegna di merende pomeridiane e pranzi; ad esempio la pizza di Brera Milano, realtà consolidata della ristorazione milanese presente in città con 2 ristoranti in via Marsala e viale Bligny che già da anni supporta attivamente le politiche sociali del Comune, ospitando gli anziani a pranzo nei suoi locali. I primi centri ad essere serviti da Deliveroo saranno il Laboratorio Segesta in piazzale Segesta, il Laboratorio Don Carlo San Martino in via Don Carlo San Martino e il Laboratorio Posto delle Fragole in via Spaventa 19.

«Ringraziamo Deliveroo e Brera Milano per il sostegno concreto dato con questa collaborazione», dice l’assessore alle Politiche sociali, Pierfrancesco Majorino. «La consegna dei pasti a domicilio è uno degli interventi più richiesti dagli anziani che vivono soli ed è per il Comune uno degli strumenti per seguire da vicino e quotidianamente le persone più fragili. Realizzare questo servizio nei nostri centri occupazionali, grazie al contributo dei privati, contribuisce a rendere il momento del pranzo un momento di straordinaria socialità, reso ancora più speciale dalla qualità dei cibi offerti e dalla particolarità del servizio di delivering offerto da un’azienda già leader a Milano».

«Siamo molto orgogliosi di poter contribuire a questo bel progetto», ha aggiunto Matteo Sarzana. «Ci piace molto l’idea che una realtà giovane come Deliveroo possa aiutare concretamente anche le persone meno giovani. Pensiamo che per il nostro business, fortemente localizzato e radicato nelle città dove operiamo, sia fondamentale non solo creare valore economico, ma anche supportare i bisogni legati al cibo di ogni fascia della popolazione».

«I nostri ristoranti sono da sempre impegnati sul sociale», commenta invece Marco Montorfano, imprenditore che ha lanciato la pizza Brickoven, punta di diamante dei ristoranti Brera Milano nei due locali di Via Marsala e Viale Bligny, e primo promotore di questa iniziativa. «Ogni settimana, infatti, il nostro ristorante accoglie alcuni anziani che sono nostri ospiti. Inoltre, siamo molto felici di estendere il nostro impegno per la città anche ai Centri di Terapia Occupazionale presenti nelle zone dei nostri ristoranti, con Deliveroo: l’impegno nel sociale è per noi un ingrediente fondamentale del nostro modo di costruire valore per i quartieri e i cittadini della città dove operiamo».

Contenuti correlati