Istituto Pasteur

Virus e cancro nell'uomo un corso internazionale

29 Giugno Giu 2016 1148 29 giugno 2016

Si terrà dal primo al 9 luglio a Roma l'evento internazionale di formazione che nella giornata di martedì 5 luglio propone una lectio del premio Nobel 2008 per la medicina Françoise Barré-Sinoussi dal titolo "ll virus dell’Aids: dalla sua scoperta alle sfide del 21mo secolo"

  • ...
Ricerca - Chimica - Ampolla - Esperimenti
  • ...

Si terrà dal primo al 9 luglio a Roma l'evento internazionale di formazione che nella giornata di martedì 5 luglio propone una lectio del premio Nobel 2008 per la medicina Françoise Barré-Sinoussi dal titolo "ll virus dell’Aids: dalla sua scoperta alle sfide del 21mo secolo"

Sono una ventina l’anno i corsi che la Rete Internazionale degli Istituti Pasteur dedica alla formazione di giovani scienziati di tutto il mondo, così che possano poi mettere a servizio le conoscenze acquisite nei Paesi di origine. Questi corsi sono anche importanti occasioni di crescita e dialogo, per lo sviluppo di cooperazioni scientifiche internazionali.
Accanto ai corsi sulle nuove biotecnologie, sullo studio della struttura delle proteine e sull’immunologia, dallo scorso anno si è aggiunto il Corso sui virus e il cancro nell’uomo. Con sede all’Istituto Pasteur di Roma, il programma scientifico è frutto della collaborazione dei professori. Mara Torrisi (Sapienza e IP Italia), Jean-Pierre Vartanian (IP Parigi), Noel Tordo (IP Parigi e Guinea) ed è organizzato con il patrocinio dell’Ambasciata di Francia in Italia e dell’Institut Francais.

Per questo corso sono stati selezionati 20 studenti meritevoli provenienti da Italia, Francia, Grecia, Senegal, Iran, Tailandia e Vietnam.

Quello che viene proposto a Roma dal 1 al 9 luglio può ben essere definito un programma da Nobel (in allegato i programmi). Quest’anno, infatti, momento attesissimo è la lectio “il virus dell’Aids: dalla sua scoperta alle sfide del 21mo secolo” di Françoise Barré-Sinoussi – premio Nobel 2008 per la Medicina (IP Parigi) e in programma per martedì 5 luglio alle 9 nell’Aula Grande di Patologia (viale Regina Elena 324). Il corso vede poi l’alternarsi di esperti mondiali nei campi della virologia, oncologia e immunologia e provenienti dagli Istituti Pasteur di Francia e di Italia (tra cui Angela Santoni e John Hiscott), da Sapienza Università, IFO-IRE e dalle Università di Tours e di Lione.

Gli Istituti Pasteur sono da sempre in prima linea per la lotta contro i microrganismi patogeni causa di malattie per l’uomo (oltre ai virus, i batteri e parassiti). Circa il 15% di tutti i tumori può essere collegato a un’infezione virale. Per esempio, - ricorda una nota dell’istituto Pasteur di Roma - l’infezione cronica da virus dell’epatite C’è un fattore responsabile del cancro del fegato; il papillomavirus è associato al cancro del collo dell’utero, mentre l’infezione da retrovirus HTLV-1 è causa di una forma molto aggressiva di leucemia. Formare giovani generazioni di scienziati, fornendo loro gli strumenti per studiare come combattere le infezioni, è quindi importante anche in termini di prevenzione dei tumori, per il miglioramento della qualità della vita e la diminuzione dei costi per la società.

Contenuti correlati