Angela Martino Presidente AISM
Aism

La nuova presidente Angela Martino: «la sclerosi multipla non è un semaforo rosso»

13 Luglio Lug 2016 1126 13 luglio 2016
  • ...

La presentazione della past president Roberta Amadeo: «È una persona concreta, non si spaventa per le battaglie da affrontare per cambiare la realtà della sclerosi multipla. Ha imparato a trasformare le difficoltà in opportunità. Credo che Angela rappresenti oggi la condizione delle SM più di me: io sono in sedia a rotelle, lei a 52 anni combatte contro i cento sintomi di questa malattia ma lavora e sta in piedi. Rappresenta bene il fatto che si è allungato molto il tempo in cui si vive senza una disabilità importante»

L’Associazione delle persone con sclerosi multipla ha un nuovo presidente: Angela Martino. Insegnante di Vibo Valentia, 52 anni, già Consigliere Nazionale e Presidente della Conferenza delle persone con sclerosi multipla, Martino è stata eletta dal Consiglio Direttivo AISM per il triennio 2016-2019. Il vicepresidente sarà Maria Grazia Anzalone, medico, 36 anni, già Consigliere Nazionale e Presidente della Sezione provinciale di Catania.

Angela Martino ha avuto la diagnosi di SM nel 2007 ed è arrivata in Associazione nel 2008. «La sclerosi multipla non è un semaforo rosso. Personalmente ho voluto fare due scelte di campo fondamentali: la prima, quella di non vivere la mia SM stando nascosta, in solitaria, ma a viso aperto, la seconda mettendomi in gioco in prima persona per costruire, insieme al movimento associativo di AISM, quelle risposte che io stessa avevo cercato. Ho trovato un’associazione che metteva al centro del suo agire la persona: con i suoi dubbi, le sue paure, il suo mondo e la sua vita ed ho subito pensato che la SM poteva essere affrontata e combattuta meglio in un’organizzazione come AISM, connotata come associazione di persone con sclerosi multipla, ampia, strutturata e capillare, capace di essere ovunque a fianco delle persone», ricorda la neopresidente, che è stata formatore dei ragazzi in servizio civile per la Sezione provinciale di Vibo Valentia e formatore territoriale dei volontari della Calabria.

Rileggendo gli ultimi anni, Angela Martino afferma di aver «vissuto il passaggio culturale che ha spostato l’asse verso l’affermazione dei diritti, in una visione che voleva cambiare la realtà in modo risolutivo per tutti. Oggi vedo un’AISM sempre più impegnata a fare in modo che noi persone con SM siamo le prime protagoniste non solo della nostra vita, ma anche delle scelte e dei progetti dell’associazione e il contributo di tante persone con SM alla stesura della Carta dei Diritti, all’individuazione delle priorità dell’Agenda e alle riflessioni che hanno portato al nostro primo Barometro ne sono un esempio. Questa è la strada che abbiamo tracciato e che segna il passo per il futuro».

Roberta Amadeo, giunta alla fine del proprio mandato alla Presidenza AISM, di Angela dice: «È una persona concreta, con le idee chiare, non si spaventa per le battaglie da affrontare per cambiare la realtà della sclerosi multipla. Come molti di noi, ha imparato a trasformare le difficoltà in opportunità. Ama scherzare di sé e dove arriva porta un po’ di sorriso. Anche visivamente, credo che Angela rappresenti oggi la condizione delle persone con SM molto più di me: io sono in sedia a rotelle perché ai tempi della mia diagnosi non c’erano cure che fermavano la malattia mentre Angela, a 52 anni, combatte ogni giorno contro i cento sintomi di questa malattia ma lavora e sta in piedi, utilizzando le stampelle. Rappresenta bene il fatto che se ci si cura, se si è aderenti alle terapie che oggi esistono, si allunga di molto il tempo in cui si vive senza avere una disabilità importante. Auguro ad Angela, come è capitato a me in questi anni, di incrociare ogni giorno tante storie di persone con SM, di non perdere nessuna occasione per questi incontri, in ogni angolo d’Italia. È dalle storie di chi affronta ogni giorno la SM che noi impariamo anche cosa vuol dire essere Presidenti di un’Associazione che vuole e deve cercare in ogni modo di modificare la realtà della SM. Ogni incontro con le persone, con i volontari, con il movimento associativo ti interpella, ti chiama all’impegno, ti moltiplica le energie».

Il nuovo Consiglio Direttivo di AISM

Insieme ad Angela Martino fanno parte del nuovo Consiglio Direttivo Nazionale di AISM: Roberta Amadeo, past president AISM (Sezione di Como); Maria Grazia Anzalone, vice-presidente (Sezione di Catania); Gabriele Cadelli (Sezione di Pordenone); Paolo Calvani, (Sezione di Siena); Deborah Chillemi (Sezione di Messina); Pietro Enzo Di Giulio (Sezione di Teramo); Primo Fassetta, (Sezione di Pordenone); Alessandra Ferrini (Sezione di Modena); Achille Foggetti (Sezione di Lecce); Lucia Palmisano, (Sezione di Roma); Francesca Plastina (Sezione di Caserta); Annita Rondoni (Sezione di Perugia); Giovanni Salvucci (Sezione di Macerata); Anna Tonelli (Sezione di Alessandria).

Contenuti correlati