Lavoro

Cooperative sociali Unci, firmato il nuovo Contratto Collettivo Nazionale

28 Luglio Lug 2016 1250 28 luglio 2016

L’unione Nazionale Cooperative Italiane e la Confederazione Italiana Sindacati Autonomi Lavoratori hanno elaborato e siglato i nuovi contratti. Ne dà notizia un comunicato dell'associazione

  • ...
Contratto 5
  • ...

L’unione Nazionale Cooperative Italiane e la Confederazione Italiana Sindacati Autonomi Lavoratori hanno elaborato e siglato i nuovi contratti. Ne dà notizia un comunicato dell'associazione

Firmato il nuovo contratto collettivo nazionale delle cooperative sociali tra UNCI e CISAL: si tratta di un contratto moderno ed avanzato, “Il nostro contratto rispetta in pieno le disposizioni della sentenza n.51 del 2015 della Corte Costituzionale rispetto ai trattamenti minimi economici ed è perfettamente in linea con la legge n.31 del 2008 – spiega il Presidente di UNCI Pasquale Amico – Le nostre cooperative lo aspettavano da tempo e finalmente siamo riusciti ad elaborare un contratto che si rivolge a tutto il Terzo Settore, migliorando nel concreto la qualità della vita dei nostri soci e puntando alla massima attenzione verso gli ultimi e i soggetti più svantaggiati“.

In anticipo sulla Riforma del Terzo Settore, che è ancora in attesa dei decreti attuativi, il nuovo contratto UNCI-CISAL rilancerà il ruolo delle cooperative sociali in momento in cui tutto il mondo del lavoro soffre ancora per la crisi economica. Come hanno confermato i dati dell’Osservatorio ISNET anche quest’anno l’economia sociale ha registrato trend in crescita, con il 37,2% delle cooperative sociali che dichiara di aver incrementato il proprio volume di attività del 3,6% rispetto al 2015. L’UNCI crede fortemente nel ruolo fondamentale che le cooperative sociali esercitano sul territorio, facendo da traino per l’economia di molte realtà locali: esse gestiscono ormai la maggior parte dei servizi socio- assistenziali, socio-sanitari ed educativi, e sono gli unici soggetti in grado di garantire una vera inclusione dei più svantaggiati nel processo produttivo della società.

Tornando alle disposizioni contrattuali, la settimana scorsa i quadri dirigenti di UNCI e CISAL hanno tenuto una riunione nella quale sono state scandagliate tutte le problematiche dei contratti di lavoro delle cooperative: il risultato è stato che i contratti UNCI-CISAL obbediscono in pieno ai dettami di legge. “I nostri contratti rispettano la legge e i lavoratori. Perseguiremo coloro che ci accusano di avere contratti pirata” ha concluso Amico.