Bici Parigi THOMAS SAMSON:AFP:Getty Images
Sostenibilità

Sette giorni senza auto, Parigi lancia la sfida

23 Agosto Ago 2016 1451 23 agosto 2016
  • ...

Biciclette, auto elettriche e mezzi di trasporto pubblici saranno a disposizione gratuitamente, per sperimentare la “mobilità dolce” e "i trasporti alternativi più rispettosi della qualità dell’aria”.

Sette giorni senz’auto, dal 19 al 25 settembre. E` la sfida che il Comune di Parigi lancia agli abitanti dell'Île-de-France (la regione in cui si trova la capitale francese). Che potranno usufruire gratuitamente di altri mezzi di trasporto: biciclette, mezzi pubblici e le auto elettriche Autolib, per sperimentare la “mobilità dolce” e i “trasporti alternativi più rispettosi della qualità dell’aria”.

Il comune di Parigi lancia questa sfida “ludica ed eco-cittadina” insieme ad Ademe ( Agenzia per l’ambiente e il controllo dell’energia) e all’associazione Wimoov, che accompagna soggetti fragili (persone con handicap, anziani, persone in inserimento professionale…) verso una mobilità autonoma e duratura.

Gli obiettivi dell’iniziativa sono, spiega il comune di Parigi in un comunicato stampa, “sensibilizzare i parigini sul fatto che l’auto e le motociclette possono essere sostituite da mezzi di trasporto o servizi di mobilità alternativa per la maggior parte dei tragitti che si effettuano quotidianamente” e ancora “promuovere un cambiamento progressivo di comportamento in materia di mobilità e ridurre così l’uso dei mezzi di trasporto individuali”.

Venti volontari (automobilisti o motociclisti che abitano o lavorano a Parigi), che utilizzano veicoli inquinanti, saranno selezionati a sorte, e ricompensati “nel corso di una cerimonia di assegnazione di premi organizzata dal comune di Parigi”.

Questo “sacrificio” ecologico di una settimana precederà la “giornata senz’auto” ("La journée sans voiture"). Quest’anno alla sua seconda edizione, la giornata si tiene il 25 settembre a Parigi, per sensibilizzare sul problema dell’inquinamento legato al traffico.

Foto di apertura: Thomas Samson/Getty Images

Contenuti correlati