Mela Aism Damiano
Aism

Settembre, mese del volontariato Aism

31 Agosto Ago 2016 1059 31 agosto 2016
  • ...

Per tutto il mese di settembre i volontari Aism parleranno della propria esperienza all’interno dell’associazione. Come Damiano, 34 anni, volontario da quattro anni e presidente della sezione Aism di Brescia

Damiano, ha 34 anni e vive a Rovato, in provincia di Brescia. Da quattro anni è volontario AISM. Si è avvicinato all’Associazione perché la sua compagna, Barbara, ha la sclerosi multipla. La diagnosi arrivò a dicembre 2011 e l’anno dopo, in ottobre, erano già tutti e due erano in piazza per la Mela di AISM, l’evento di raccolta fondi per la ricerca sulla sclerosi multipla: non hanno più smesso. Barbara e Damiano anzi si sono candidati a consiglieri provinciali e da pochi mesi Damiano è presidente della Sezione AISM di Brescia, uno fra i più giovani in Italia.

«Dietro AISM ho conosciuto il valore delle persone con SM. Insieme affrontano la malattia con più coraggio. Sono persone straordinarie e riescono a combattere la malattia dandosi forza l’una con l’altra. È come dire “ok ho questa malattia, come posso sfruttarla? La mia esperienza può essere di aiuto ad un’altra persona che ha la SM?”», spiega Damiano. Questa è la motivazione con cui si impegna per AISM tutti i giorni: «Come volontario il mio impegno è fare quello che so fare. Non c’è bisogno di inventarsi altre attività».

Damiano si occupa di comunicazione, web marketing ed arti grafiche: in AISM così si è concentrato in particolare sull’attività d’informazione e di sensibilizzazione. «È quello che so fare e comunicare bene porta a far conoscere meglio la malattia. Il risultato si è visto perché diverse persone con SM si sono avvicinate alla Sezione», racconta. La sezione di Brescia, in particolare - sono in questa provincia sono 2.400 le persone con SM - ha portato nelle piazze il progetto “Senti come mi sento” e lo ha fatto provare a parenti e amici di persone con SM: «È stato uno shock. Hanno subito cambiato la percezione della sclerosi multipla».

Il mese del volontariato di Aism ha l’obiettivo di coinvolgere nuove persone: «Nella nostra sezione servono nuovi volontari con competenze specifiche, ad esempio per l’assistenza domiciliare. Abbiamo messo un annuncio ed hanno risposto 20 persone, ne abbiamo selezionate cinque, quelle che abbiamo valutato più portate a questo tipo di servizio, ora stanno facendo la formazione. In più dobbiamo dare il ricambio agli Young, i giovani volontari under 35: reclutare nuovi volontari serve a cambiare il mondo della Sclerosi Multipla. Cosa dico a un giovane che si affaccia al mondo del volontariato in AISM? Tu mettici quello che sai fare, il resto lo sviluppiamo noi perché qui offriamo molta formazione, innovazione e competenza», conclude Damiano.

I volontari sono il cuore, l’anima e le braccia di AISM. Rappresentano l’entusiasmo, la voglia di mettersi in gioco e di impegnarsi per qualcosa di grande, per affermare i diritti di tutte le persone con SM verso la loro piena inclusione sociale. Sono oltre 10mila i volontari attivi, ma ne servono ancora di più. Per tutto il mese di settembre nelle postazioni AISM presenti nelle principali piazze italiane e con incontri nelle Sezioni territoriali, i volontari AISM parleranno della propria esperienza all’interno dell’associazione. Qui le piazze e gli eventi: www.aism.it

Contenuti correlati