Solidarietà

Scuola: al via il "Banco della cancelleria" per alunni in difficoltà

1 Settembre Set 2016 1139 01 settembre 2016

Torna a Ravenna per il secondo anno la raccolta solidale di penne, quaderni, matite e diari di fronte ad alcuni supermercati, oltre alla donazione di zaini e grembiuli usati. Nel 2015 furono raccolti quasi diecimila articoli di cancelleria, 297 grembiuli e 99 zaini

  • ...
Cancelleria
  • ...

Torna a Ravenna per il secondo anno la raccolta solidale di penne, quaderni, matite e diari di fronte ad alcuni supermercati, oltre alla donazione di zaini e grembiuli usati. Nel 2015 furono raccolti quasi diecimila articoli di cancelleria, 297 grembiuli e 99 zaini

Si svolgerà domenica 3 settembre di fronte ad alcuni ipermercati di Ravenna l’iniziativa “Tutti i bambini vanno a scuola!”, una sorta di banco di solidarietà della cancelleria ideato per sostenere le famiglie meno abbienti nelle spese scolastiche e permettere a tutti i bambini di andare a scuola con un corredo scolastico completo e adeguato. La raccolta di solidarietà, promossa per il secondo anno dal Tavolo povertà cittadino con il coordinamento dell’assessorato ai Servizi sociali, vede impegnati decine di volontari che inviteranno i clienti ad acquistare e donare articoli di cancelleria. Hanno aderito anche alcune cartolerie. Oltre alla cancelleria, il progetto riguarda anche la raccolta di zaini e grembiuli usati: le sarte volontarie dell’Auser stanno lavorando dalla fine dell’anno scolastico per rimettere a nuovo quelli donati a giugno, mentre è sempre possibile portarne altri al Centro di ascolto diocesano della Caritas (piazza Duomo 13).

«L’anno scorso – ha detto l’assessora ai Servizi sociali Valentina Morigi a RavennaNotizie - grazie alla generosità dei ravennati sono stati raccolti quasi diecimila articoli di cancelleria, 297 grembiuli e 99 zaini. Dietro questi numeri c’è un gesto semplice, come quello di donare un quaderno e una penna, che se moltiplicato per diecimila si trasforma in un aiuto concreto, accompagnato dalla disponibilità degli esercenti e delle tante associazioni di volontariato che a diverso titolo seguono la raccolta dei materiali e rendono poi possibile la loro distribuzione».

I volontari impegnati appartengono alle associazioni Comitato cittadino antidroga, Caritas centro di ascolto diocesano, Auser volontariato Ravenna, Rc Mistral, Croce Rossa, Rompere il silenzio, Avvocati di strada, Punto d' incontro francescano, che ritirerà il materiale raccolto e provvederà alla distribuzione alle famiglie. Gli articoli che si richiede di donare sono: maxi quaderni con e senza margini, copertine per quadernoni, raccoglitori ad anelli, ricambi fogli, cartelline con elastico, pastelli, pennarelli, matite, gomme, temperini, penne, forbici, colla, diari, righe e squadre.

Contenuti correlati