Team Emergenza Telefono Azzurro 3 1
#Terremoto

Telefono azzurro lancia la campagna “Back to normal”

26 Settembre Set 2016 1150 26 settembre 2016
  • ...

A un mese dal sisma l’Associazione continua nel proprio impegno e con una serie di video tiene i riflettori accesi su quanto accaduto e su quanto ancora stanno vivendo le popolazioni del posto

Presente sul campo sin dalle ore immediatamente successive al sisma, Telefono Azzurro continua il suo impegno quotidiano al fianco di bambini, adolescenti e famiglie colpite dal terremoto dello scorso 24 agosto.

A un mese dal drammatico evento, l’associazione lancia “Back to Normal”, una campagna video per tenere accesi i riflettori su quanto accaduto e su quanto ancora stanno vivendo le popolazioni del posto. #BackToNormal è anche un hashtag, lanciato in rete insieme al video, che racconta l’obiettivo di tutti ivolontari e gli operatori specializzati dell’associazione nonché il desiderio di tutti i bambini del posto: ritornare, piano piano, alla normalità. Riprendere, quindi, le proprie abitudini, semplici, ma importanti, a cominciare dal risveglio. Ma anche il gioco e la scuola.

La campagna inizia oggi con il lancio del primo di tre video, ognuno dei quali racconterà questi momenti fondamentali del “Back to Normal”.

Dopo il primo soccorso psicologico e il supporto emotivo, messo in campo nelle ore successive al terremoto, volto a sostenere i più piccoli nella gestione del trauma e nel superamento del lutto, il Team Emergenza di Telefono Azzurro ha accompagnato gli studenti di Amatrice e degli altri paesi colpiti nel delicato momento del rientro a scuola e continuerà a farlo per il resto dell’anno scolastico. Un sostegno che il team di psicologi e volontari dell’Associazione offrirà anche nell’ambito delle attività extrascolastiche e negli altri comuni colpiti dal sisma. Uno degli obiettivi è, infatti, il supporto psicologico a lungo termine, nelle varie sedi in cui bambini e adolescenti si sposteranno, concluso il periodo nei campi.

“Back to Normal” è anche un invito a sostenere il Fondo per l’Emergenza di Telefono Azzurro, necessario per mantenere vive tutte queste importanti attività.