Terni Cesvol 2
Sisma

Terremoto, crolli nella sede del Csv di Terni: struttura inagibile

28 Ottobre Ott 2016 1222 28 ottobre 2016
  • ...

Le forti scosse di ieri e un nubifragio hanno provocato il crollo dei controsoffitti e l'allagamento di quasi tutto l'ufficio del Cesvol. Al momento dell'evento erano presenti la coordinatrice e due volontari di un’associazione ternana, che per fortuna si trovavano nell’unico ufficio non lesionato

La sede centrale del Cesvol della provincia di Terni in via Montefiorino 12/c, è stata dichiarata inagibile a causa della forte scossa di terremoto di mercoledì sera alle 19,11 ma anche del violento nubifragio che si è abbattuto sulla città. Negli uffici del Polis di Cospea, inaugurato dieci anni fa, subito dopo la scossa sono crollati i controsoffitti e le stanze sono state invase dall’acqua. Danni anche nella sala polivalente, al piano terra della struttura di proprietà del Comune di Terni.

Al momento del crollo al Polis erano presenti la coordinatrice del Cesvol, Silvia Camillucci, e due volontari di un’associazione ternana, che per fortuna si trovavano nell’unico ufficio “risparmiato” dal crollo del controsoffitto. Ingenti i danni. Al termine del sopralluogo svolto ieri mattina dai vigili del fuoco, dalla protezione civile e dall’amministrazione comunale è stata dichiarata l’inagibilità dell’edificio.

“Speriamo di poter tornare presto operativi - dichiara la coordinatrice Silvia Camillucci- i tecnici dell’amministrazione comunale ci hanno assicurato che cercheranno di fare il prima possibile tutti gli interventi necessari di messa in sicurezza per consentire in tempi brevi la riapertura della sede centrale del Cesvol, che dovrebbe avvenire nel giro di una settimana”. In attesa della riapertura degli uffici, per qualsiasi necessità le associazioni possono contattare il numero 393 9118447.

Contenuti correlati