Bambini Danielle Mac Innes Unsplash
AiBi

Adottare per bene: corso di formazione per operatori delle adozioni

4 Novembre Nov 2016 1615 04 novembre 2016
  • ...

L’adozione internazionale oggi richiede agli addetti ai lavori maggiori risorse conoscitive e relazionali, sia sulla cornice del proprio lavoro sia nella gestione di una rete. AiBi propone un corso per assistenti sociali, psicologi e educatori

Più competenza, più risorse relazionali, più qualità. L’adozione internazionale negli anni si è via via trasformata e oggi senza dubbio richiede agli addetti ai lavori maggiori risorse conoscitive e relazionali: ci sono variabili tecniche in continua trasformazione (procedure più complesse, rigidi requisiti e profili più complessi dei minori) ma anche un lavoro quotidiano che si interseca con interlocutori di altre realtà e governare la rete richiede specifiche competenze.

Preparare gli addetti ai lavori in maniera adeguata significa assicurare un servizio di qualità alle coppie che decidono di affrontare la sfida adottiva. Negli operatori ci deve essere un mix di competenze professionali, tecnico-metodologiche ed etiche. Per questo AiBi organizza un corso di formazione rivolto specificamente a professionisti dell'adozione internazionale. Per gli assistenti sociali dei servizi pubblici e privati (Enti Autorizzati, Associazione di Genitori) il percorso è in fase di accreditamento al Cnoas (Consiglio Nazionale Assistenti Sociali), con l’obiettivo di ottenere almeno 14 crediti formativi e 2 crediti deontologici, mentre per psicologi ed educatori professionali, il corso è aperto ma senza crediti formativi.

Il corso si svolgerà l’1 e il 2 dicembre 2016, avrà una durata complessiva di 16 ore e sarà in parte in Aula (presso la sede dell’Associazione Amici dei Bambini a Mezzano di San Giuliano Milanese) e in parte on line. La metodologia del corso è interattiva e integrata. Alle lezioni teoriche frontali si alterneranno discussione di casi, situazioni di problem-solving, simulate e role-playing. Per info e iscrizioni www.aibi.it.

Foto Danielle MacInnes/Unsplash

Contenuti correlati