Sudafrica Renbel10
Eventi

In Sudafrica il primo Summit Mondiale della Filantropia di Comunità

24 Novembre Nov 2016 1541 24 novembre 2016
  • ...

Si terrà a Johannesburg l’1 e 2 dicembre, promosso dal Global Fund for Community Foundations e dalla Global Alliance for Community Philanthropy. A rappresentare l’Italia ci sarà Assifero - Associazione nazionale delle Fondazioni e degli Enti della Filantropia Istituzionale

La capitale che ospiterà il Primo Summit Globale della Filantropia di Comunità (GSCP) sarà Johannesburg in Sud Africa (1 e 2 dicembre 2016) a testimoniare l’evoluzione della Filantropia di Comunità in tutti i continenti. Secondo il Community Foundation Atlas sono oggi 1838 le Fondazioni di Comunità a testimonianza della vitalità di un movimento nato 100 anni fa negli USA diffusosi a partire dalla fine degli anni Novanta in tutto il mondo.

Anche la stessa definizione diFondazioni di Comunità” è in evoluzione. Se l'identità delle "Fondazioni di Comunità" si è ben affermata in alcune parti del mondo, in cui la società civile è più organizzata per individuare soluzioni efficaci a problemi condivisi, negli ultimi anni sta venendo avanti un'idea più ampia, più inclusiva del campo definito “Filantropia di Comunità". Questo "campo" è altamente diversificato, e comprende Fondazioni di Comunità, grantmakers di base, fondi dedicati (a supporto delle donne, dell’ambiente, ecc.) pur mantenendo alcune caratteristiche comuni, in particolare in termini di asset, capacity e fiducia (per approfondire clicca qui).

Il primo Summit Globale della Filantropia di Comunità, promosso dal Global Fund for Community Foundations e dalla Global Alliance for Community Philanthropy, la prossima settimana in Sudafrica ha l’obiettivo di generare un cambiamento verso un nuovo paradigma che metta al centro dello sviluppo le persone e di motivare i/le partecipanti a perseguire questo primo macro obiettivo al fine di dare vita a un circolo virtuoso.

Il programma della due giorni, infatti, oltre a momenti di plenaria lascerà molto spazio al racconto di esperienze, al dibattito e al confronto, e ruoterà attorno a questi otto pilastri di “buon sviluppo”:

  • la partecipazione e la mobilitazione delle persone
  • il valore aggiunto della Filantropia di comunità in relazione a temi specifici
  • le risorse da utilizzare diversamente
  • l’utilizzo di dati e testimonianze per migliorare il proprio lavoro
  • il rafforzamento del lavoro delle istituzioni mostrando vie alternative e nuove forme di partecipazione
  • la valorizzazione degli interventi efficaci
  • la narrazione e la comunicazione
  • l’architettura e l’ibridazione per incoraggiare forme nuove ed emergenti verso lo sviluppo locale.

Per quanto riguarda nello specifico le Fondazioni di Comunità italiane e ASSIFERO, Associazione nazionale delle Fondazioni e degli Enti della Filantropia Istituzionale nonché membro dell’Advisory Commitee dell’iniziativa, parteciperanno al Summit nell’ambito della promozione della Filantropia di Comunità in Italia e nel mondo come strumento innovativo di partecipazione e promozione di sviluppo umano a livello locale.

La partecipazione italiana al Summit mira a rafforzare la capacità (capacity building), le competenze e il network degli operatori delle Fondazioni comunitarie e di ASSIFERO come associazione italiana della filantropia istituzionale attraverso il confronto, il dialogo e il networking internazionale.

Grazie al contributo di Compagnia di San Paolo, di Fondazione Cariplo e di Fondazione Con il Sud saranno 14 i delegati italiani che con ASSIFERO rappresenteranno l’Italia a Johannesburg da Fondazione della Comunità del Canavese, Fondazione della Comunità Comasca, Fondazione della Comunità Messina, Fondazione della Comunità di Mirafiori, Fondazione della Comunità Nord Milano, Fondazione della Comunità di San Gennaro, Fondazione della Comunità Ticino Olona, Fondazione della Comunità Monza Brianza, Fondazione della Comunità Salernitana, Fondazione della Comunità Valle d’Aosta, Fondazione della Comunità del Verbano Cusio Ossola.

Grazie ai canali social attraverso l’hashtag #shifthepower tutti possono seguire la due giorni per scoprire come le organizzazioni della Filantropia di Comunità stanno “trasformando potere” andando oltre la logica donatore-beneficiario.

Segui il Global Summit on Community Philanthropy sul sito web http://cpsummit.ngo/, e sui rispettivi canali Twitter e Facebook.

Contenuti correlati