IMG 20161122 WA0012
Aism

Dopo il terremoto del 2009, nasce a Ocre un nuovo centro per persone con SM

25 Novembre Nov 2016 1008 25 novembre 2016
  • ...

Sarà inaugurato domani il Centro Aism di Ocre – Sezione Provinciale Aism L’Aquila. La nuova sede è stata realizzata a cura e spese di Caritas, su un terreno acquistato da Aism. Le attività non si sono mai fermate, ma le persone con disabilità hanno fortemente subito il disagio della provvisorietà, con forte rischio di isolamento sociale. Ora si riparte con più possibilità.

Dopo il terremoto del 2009, quando la sede di Aism venne dichiarata inagibile, riapre domani il Centro Aism di Ocre – Sezione Provinciale Aism L’Aquila. La nuova sede verrà inaugurata domani mattina e nasce dalla volontà dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla, di Caritas Italiana e dei comuni di Aquila e Ocre: la sede infatti è stata realizzata a cura e spese di Caritas su un terreno acquistato da Aism.

Si tratta di una moderna struttura di 500 metri quadrati, tutti sullo stesso livello, comprensiva di spazi adatti allo svolgimento di attività di supporto, di informazione, di benessere psicofisico rivolte alle persone con SM del territorio aquilano. Sarà un centro di indirizzo, accoglienza e orientamento e supporterà lo sviluppo delle capacità e potenzialità residue, accompagnando le persone con SM nella gestione della vita quotidiana per garantire il più possibile il mantenimento delle proprie autonomie e diminuendo così la possibilità di esclusione sociale o di istituzionalizzazione. Allo stesso tempo offrirà occasioni di condivisione, aggregazione e di socializzazione per persone con SM e assicurerà alle persone con SM il diritto alla mobilità. Ocre insomma «diventerà un importante punto di riferimento per tante famiglie aquilane e della provincia che ogni giorno convivono con la sclerosi multipla anche nelle sue forme più gravi», dichiara il presidente nazionale di Aism, Angela Martino.

Le attività di Aism su L’Aquila non si sono mai fermate, in questi anni: dopo essere stata dichiarata inagibile, la sede di Aism L’Aquila è stata trasferita nei container messi a disposizione dalla Protezione Civile, dove la sezione è rimasta fino al 2010. Gradualmente, anche in sedi temporanee, Aism ha ripreso tutte le attività di supporto alle persone con SM, anche se in un contesto molto difficile e con maggiori difficoltà, sia logistiche che di risorse sia umane che materiale: le persone con disabilità hanno fortemente subito il disagio connesso alla nuova realtà, trovandosi in una condizione a forte rischio di isolamento sociale. «Il terremoto del 2009, con lutti e distruzioni, ha messo in ginocchio anche le attività di associazioni benemerite di privato sociale, costrette a ridurre il proprio ambito di intervento, e reso ancor più difficile la vita di chi combatte con coraggio contro questa malattia. Caritas Italiana, nonostante tutte le difficoltà, ha risposto all’appello di Aism: la costruzione del Centro Aism Ocre è dimostrazione di come la generosità degli offerenti possa tradursi in azioni concrete di promozione dell’autonomia delle persone con sclerosi multipla. Non sarà solo un luogo fisico ma uno spazio umano di coesione sociale in cui si sperimenta una solidarietà fatta di dono, in cui ognuno porta la sua ricchezza umana e la condivide con fraternità», dichiara don Andrea La Regina, Responsabile Nazionale Macro-Progetti di Caritas Italiana.

All’inaugurazione di domani mattina saranno presenti Angela Martino, presidente nazionale di AISM, don Andrea La Regina di Caritas Italiana e le istituzioni cittadine.

Contenuti correlati