Vlnt Expo240515 0053
Fotografia

Millennials e volontariato, altro che bamboccioni

5 Dicembre Dic 2016 1811 05 dicembre 2016
  • ...

In occasione della giornata internazionale del volontariato, Csvnet e Ciessevi portano a Milano “Generazione millennio, l'occasione del volontariato”, mostra fotografica che racconta la voglia di mettersi in gioco della generazione di volontari “18-30” dell’esposizione mondiale, sfatandone i pregiudizi, raccontando la loro voglia di impegno civile

Taglio del nastro nella giornata internazionale del volontariato per “Generazione Millennio, l'occasione del volontariato”, la mostra fotografica itinerante che debutta per la prima volta a Milano all’Urban Center di Galleria Vittorio Emanuele. Promossa da Csvnet e Ciessevi presenta le immagini del fotografo Fabrizio Annibali che spiega l’idea alla base delle fotografie partendo dalla sua volontari di «raccontare la capacità di reagire alla crisi globale della cosiddetta Generazione Y, come con coraggio la superano per costruire un progetto di vita e ho subito capito che il Volontariato in questo processo è uno dei perni centrali».

Il progetto nasce in occasione dell'evento Expo Milano 2015 dove Csvnet e Ciessevi hanno ideato e curato il Programma Volontari Expo e dove Annibali, fotografo indipendente, senza saperlo, ha posizionato la sua “lente”. Annibali che abita a Rho voleva testimonia la trasformazione del luogo e incontrare i ragazzi che «in quei mesi erano stati criticati da giornali e opinione pubblica per aver accettato di svolgere un servizio gratuito per il bene comune. Volevo incontrare, osservare, capire, testimoniare con i miei mezzi la loro voglia di mettersi in gioco nonostante tutto» ricorda.

Nasce così una mostra di 24 scatti, volutamente catturati da una prospettiva particolare, ripresi da una scaletta, una firma stilistica che Annibali ci rivela di utilizzare spesso.

«Expo ha permesso di mettere in campo un serio ragionamento sulla presenza e sulle potenzialità civiche di una voglia di volontariato assolutamente inedita. L’abbiamo percepita, l’abbiamo incontrata, l’abbiamo sostenuta, orientata, studiata e abbiamo scoperto che si concentra soprattutto sulla fascia d’età 18-30, quella che i media chiamano Millenials» racconta Ivan Nissoli, presidente Ciessevi. «Questo è un segno che ci fa guardare al presente con uno sguardo diverso e che ci racconta che i nostri giovani ci vogliono essere, attivamente, come protagonisti, in modo propositivo»

La mostra, corredata da un estratto dei dati della Ricerca “Un nuovo approccio al volontariato: grandi eventi e partecipazione attiva” debutta a Milano dopo le tappe di aprile a Lucca e maggio a Roma, rilanciando la voglia d’indagare, sempre per immagini, una generazione ancora tutta da raccontare.

La mostra rimane aperta fino al 19 gennaio 2017.

Tutte le immagini sono di Fabrizio Annibali per la mostra Generazione Millennio, l'occasione del volontariato

Contenuti correlati