Famiglia
Migranti

Refugees Welcome Italia festeggia il suo primo compleanno

9 Dicembre Dic 2016 1357 09 dicembre 2016
  • ...

L'associazione che promuove l'accoglienza in famiglia di rifugiati e richiedenti asilo compie un anno. Tutti i numeri del loro impegno

Il 13 dicembre 2016 Refugees Welcome Italia Onlus, l'associazione che promuove l'accoglienza in famiglia di rifugiati e richiedenti asilo, festeggia il suo primo compleanno. Ad un anno dalla nascita della piattaforma online che ha raccolto oltre 400 adesioni in tutto il territorio nazionale sono stati raggiunti importanti risultati. Grazie al progetto decine di rifugiati vivono oggi con qualcuno che li ha accolti e li aiuta a sentirsi a casa, anche lontano da casa.

In questo anno di attività è stato possibile conoscere un’Italia, spesso lontana dai riflettori, capace di aprire le porte della propria casa o donare parte del proprio tempo per costruire uno spazio di condivisione, scambio, crescita. Un’Italia che dimostra come un’altra accoglienza sia possibile.

Il primo anno in numeri:

  • 100 nuclei familiari disponibili a ospitare a titolo completamente gratuito
  • 120 nuclei pronti ad ospitare persone per un periodo illimitato fino alla completa autonomia
  • 20 convivenze avviate, ospitando rifugiati in uscita dai centri e ancora non in grado di vivere in maniera autonoma
  • 1 convivenza sperimentale con rimborso per spese per la famiglia ospitante in collaborazione la cooperativa sociale Coompany di Alessandria
  • Oltre 20 collaborazioni e partnership avviate a livello locale con enti pubblici e privati per la realizzazione di percorsi integrati

Qui sopra e nell'immagine di copertina alcune famiglie che ospitano profughi nell'ambito del progetto


«Il nostro primo anno ci ha visti impegnati a trasformare un'idea semplice – aggiungere un posto a tavola - in un metodo strutturato e sicuro, in grado di espandersi e crescere», ha sottolineato Germana Lavagna, presidente e co-fondatrice, (che Vita.it aveva intervistato un anno fa) «Di coinvolgere i singoli cittadini, ma anche Municipalità, Istituzioni ed Enti del Terzo settore. Ogni singola storia delle 20 convivenze che hanno preso vita grazie a Refugees Welcome Italia è una storia di incontro, di reciproco riconoscimento e di condivisione».

Refugees Welcome Italia Onlus sta avviando la formazione dei team territoriali in tutta Italia divulgando la metodologia di lavoro messa a punto e raffinata grazie a un costante lavoro di relazione e confronto con tutti i protagonisti delle esperienze: le famiglie, i rifugiati, gli attivisti e gli operatori delle associazioni. Dopo Roma, Milano, Bologna è Refugees Welcome è attiva a Torino, Alessandria, Genova, Padova, Modena, Reggio Emilia, Pesaro, Macerata, Firenze, L'Aquila, Catania, Cagliari... e tra poco in molte altre città.

Contenuti correlati