Guide Thinking Day
Agesci

Crescere, parola guida del Thinking Day 2017

21 Febbraio Feb 2017 1740 21 febbraio 2017
  • ...

Si celebra il 22 febbraio in tutto il mondo scout la Giornata nel Pensiero nell'occasione del compleanno dei fondatori dei guidismo e dello scautismo mondiale

Il 22 febbraio di ogni anno per le guide e gli scout di tutto il mondo è un giorno particolare è il “Thinking day”, la Giornata del pensiero. La data scelta è quella del compleanno dei fondatori dello scautismo e del guidismo: Sir Robert Baden Powell e Lady Olave Baden-Powell. Ogni anno viene scelto un tema su cui si uniscono tutte le guide e gli scout del mondo. Per la Giornata del pensiero 2017 la parola guida è “Crescita”.
Nell’occasione Donatella Mela e Ferri Cormio, rispettivamente capo Guida e capo Scout dell’Agesci hanno scritto una lettera ai giovani dell’associazione sottolineando come la parola chiave sia un termine che: « acquisisce ancor più significato se pensiamo che come Agesci abbiamo pensato di aiutare con una parte dei fondi raccolti i gruppi dell’Italia centrale che hanno perso la sede od il materiale nel recente terremoto. Si tratta davvero di aiutare una ri-crescita dello scautismo in quei luoghi così duramente provati e ciò ci fa sentire più vicini all’impegno di Wagggs (World Association of Girl Guides and Girl Scouts – l’associazione mondiale delle guide e delle esploratrici) nel far crescere il Guidismo e lo Scautismo in molti paesi dove la povertà, la precarietà e la guerra rendono difficile la crescita serena di tante ragazze e ragazzi».

Facendo riferimento all’immagine internazionale della giornata continuano: « Un albero che da un piccolo seme piantato con impegno diventa grande, forte e vigoroso nelle sue fronde, approfondendo le radici nel terreno è una bella metafora del nostro operare nei paesi, quartieri, città, andando a cercare le opportunità di far crescere il bene comune.
Per molto tempo abbiamo pensato che la crescita del benessere, della ricchezza e dei consumi nel mondo fosse esponenziale, senza limiti e potesse coinvolgere tutti. Oggi abbiamo il dovere di ripensare questa crescita nel rispetto del nostro pianeta, del creato e di una maggior equità nella distribuzione delle risorse e questo dobbiamo farlo soprattutto noi che viviamo nel cosiddetto mondo sviluppato.
Papa Francesco ci da le linee di indirizzo, ci segnala la direzione da seguire: l’Enciclica “Laudato si” è un manuale da leggere con attenzione che noi Scout cattolici dovremmo tenere sulla scrivania accanto a “Scouting for boys”».

Il messaggio si conclude con un augurio: « vivere queste giornate con impegno, responsabilità, creatività e bellezza, affinché possano rappresentare passi importanti nella crescita personale di ognuno».

In apertura un'immagine del Thinking Day internazionale

Contenuti correlati