Burraco Carte
Per ripartire

Terremoto: gli anziani rinascono (anche) grazie al burraco

4 Aprile Apr 2017 0926 04 aprile 2017
  • ...

Tra le migliaia di sfollati ospitati negli alberghi della riviera marchigiana spopola un progetto di US Acli che prevede corsi gratuiti di avviamento al noto gioco di carte. Un'iniziativa che si inserisce in un progetto nazionale che sfrutta proprio questo gioco per allenare la mente e tenere lontano il decadimento cognitivo. Stasera il secondo appuntamento a Porto d'Ascoli

Rinascere dopo il terremoto, grazie al burraco. Succede nelle Marche, dove prosegue con grande successo il progetto “Gli anziani e la comunità” e nell’azione “3M Project” promossi da Acli, Fap Acli ed U.S. Acli di Ascoli Piceno, che prevedono una serie di interventi dedicati alle famiglie colpite dal recente terremoto e che risiedono negli alberghi della riviera. Obiettivo dell’iniziativa è creare una rete di socializzazione e momenti di aggregazione per le famiglie e per gli anziani, anche attraverso – ed è lo scopo di “3M Project”, progetto nazionale dell’U.S. Acli di attività fisica e di allenamento mentale – il gioco del burraco.

«La scelta di avvicinare le persone al gioco del burraco», affermano i promotori dell’iniziativa, «è dovuta al fatto che, oltre a essere un gioco divertente, è una attività che aiuta la mente a tenersi giovane. Nel burraco, infatti, esistono contenuti culturali e scientifici quali la codifica e la videocodifica delle informazioni, lo sviluppo delle capacità di analisi e di sintesi, il potenziamento dell’attività cognitiva, il potenziamento del metodo deduttivo e lo sviluppo delle capacità decisionali. Senza dimenticare l’aspetto socializzante del gioco che permette di stare insieme e di scambiare parole ed opinioni facendo ciò che piace, ossia giocando».

Dopo il successo del primo appuntamento di febbraio, in cui sono state spiegate le basi del gioco, oggi alle 21, presso la “Domus mater gratiae” in via Mare 222 a Porto d’Ascoli è in programma il secondo appuntamento col corso gratuito per apprendere altre nozioni necessarie per giocare. Per chi preferisce attività più dinamiche, inoltre, sempre per iniziativa di U.S. Acli Sabato 8 aprile si svolgerà la seconda camminata “Una città in movimento” (l’altra ha avuto luogo sabato 1 aprile) per permettere a cittadini di ogni età di svolgere attività fisica all’aperto ma anche di passare una mattinata insieme.

In base ai dati diffusi dalla Protezione civile, sono più di 11.570 le persone evacuate a causa dei terremoti che hanno colpito il Centro Italia dallo scorso agosto attualmente ospitate in alberghi e strutture ricettive. Di queste, più di 8.330 si trovano lungo la costa adriatica e sul lago Trasimeno.

Contenuti correlati