Whats App Image 2017 04 26 At 15
Lavoro

Adecco Group punta tutto sui giovanissimi

26 Aprile Apr 2017 1517 26 aprile 2017
  • ...

Con l’Experience Work Day l’azienda ha incontrato 2600 studenti in tutta Italia. È solo l’ultimo dei tanti passi fatti sulla strada dell’alternanza scuola-lavoro. «Il mercato del lavoro è in profondo mutamento. Le scelte che si compiono anche in giovane età possono avere un importante riflesso sul percorso professionale di ognuno», sottolinea Andrea Malacrida, ad del Gruppo Adecco in Italia

Ispirare e far conoscere meglio il mondo del lavoro, orientare i ragazzi nelle scelte professionali future. Sono solo alcuni degli obiettivi raggiunti da “Experience Work Day”, il progetto globale di The Adecco Group, inserito nel programma Way to Work, che, sviluppato in 46 paesi, ha coinvolto oggi in Italia oltre 2600 studenti di circa 90 scuole superiori in più di 100 filiali del Gruppo Adecco su tutto il territorio.

A partire dall’esperienza di successo degli Street Day (l’edizione 2016 ha visto la partecipazione di oltre 1500 candidati in Italia) con il progetto “Experience Work Day”, The Adecco Group ha aperto le porte di 700 uffici nel mondo, dando loro le informazioni e gli elementi necessari per poter attuare scelte professionali e formative efficaci per impostarele basi per un futuro percorso occupazionale di successo.

Per accompagnare i ragazzi verso “Experience Work Day” il Gruppo Adecco ha coinvolto 4 creator YouTube d’eccezione, Lea (Ehi Leus), Alex (The NewMagicWizard), Emma (EMtv) e Felipe Conceicao, e una special guest da più di 2 milioni di follower: Sofia Viscardi. I creator, attraverso YouTube hanno raccontato le percezioni, i timori, le speranze della Generazione Z rispetto al mondo del lavoro e sensibilizzato i loro coetanei verso una maggiore conoscenza del mondo del lavoro attuale, un utilizzo consapevole dei propri profili social e non solo. Sofia Viscardi, creator di YouTube da oltre 2 milioni di follower, famosissima tra i giovani, ha inoltre incontrato i ragazzi di alcune scuole superiori del milanese presso la sede italiana del Gruppo Adecco a Milano.

«Il mercato del lavoro», ha spiegato Andrea Malacrida, amministratore delegato del Gruppo Adecco in Italia, «è in profondo e veloce mutamento. Le scelte che si compiono anche in giovane età, al termine delle scuole superiori, possono avere un importante riflesso sul percorso professionale di ognuno. Per questo», ha aggiunto Malacrida, «abbiamo ideato e realizzato “Experience Work Day”: Da oggi oltre 2500 ragazzi in Italia e 10.000 in 46 paesi possono avere un approccio al mondo del lavoro più consapevole e mettere in atto scelte che, concretamente, daranno valore aggiunto alla propria carriera e alla possibilità di trovare una prima occupazione».

Un evento che fa parte di una più ampia strategia rivolta ai più giovani. In questo contesto Adecco infatti ha dapprima nuova brand identity e poi una serie di nuovi strumenti come il primo portale italiano dedicato al programma di Alternanza Scuola Lavoro. Il Portale dell’Alternanza – la scuola si mette al lavoro.

Dal 13 luglio 2015, attraverso la legge 107 infatti tutte le scuole superiori italiane sono obbligate a presentare un modulo didattico sotto forma di Alternanza Scuola Lavoro. I numeri in gioco sono rilevanti con 400 ore di “Alternanza” obbligatoria per gli Istituti tecnici e 200 ore nei licei da assolvere negli ultimi 3 anni di scuola. La riforma interessa oltre 2.800 istituzioni scolastiche per un totale di circa 1,5 milioni di studenti entro l’anno 2017/2018.

Per Malacrida, «una delle maggiori difficoltà del programma di Alternanza Scuola Lavoro incontrate fino a oggi è stata la creazione di contatto e interazione tra il mondo della scuola e quello dell’impresa. Abbiamo colto tempestivamente questa lavorando per trovare la soluzione più efficace. Da qui la nascita del portale».

Adecco Group ha poi tre canali dedicati ai giovani: DigitalMente, UniversaMente e TecnicaMente.

TecnicaMente (nelle versioni TecnicaMente e TecnicaMente 2.0), è un’iniziativa che – giunta alla sua quarta edizione – nasce nel 2014 ed è dedicato a studenti di scuole tecniche e professionali. Ogni anno gli studenti sviluppano progetti da presentare alle aziende del territorio nell’arco di una giornata dedicata, nel mese di maggio, e una giuria premia i vincitori attraverso la partecipazione ad attività post diploma gestite da Adecco e finalizzate all’inserimento nel mercato del lavoro. Quest’anno sono 100 gli istituti superiori (contro i 48 dello scorso anno) che partecipano all’iniziativa, con il coinvolgimento di oltre 2000 studenti.

TecnicaMente 3.0, invece, rientra nel progetto più ampio di Alternanza Scuola Lavoro, e prevede per gli studenti coinvolti un percorso scolastico e post scolastico di sviluppo delle competenze e di work experience.

Al via per la prima volta quest’anno e organizzato in partnership con Oracle all’ITIS Molinari di Milano, invece, DigitalMente è un’iniziativa di Modis per portare negli istituti superiori le competenze delle professioni del futuro favorendo l’incontro con le aziende di settore.

Infine, UniversaMente, rivolto a laureandi e neolaureati, permette agli studenti di presentarsi alle imprese del territorio mediante il coinvolgimento in un processo di valutazione strutturato secondo la metodologia dell’assessment center. Il progetto, implementato in cobranding tra Adecco e Modis, si concretizza in due appuntamenti: il primo, il 5 aprile, ha permesso a 55 studenti di ingegneria dell’Università di Pavia di incontrare 16 aziende interessate a inserire all’interno della loro strutture nuove risorse ad alto potenziale; il secondo, nella giornata dell’8 giugno, vede il coinvolgimento di diverse facoltà dell’Università di Parma.