Screen Shot 2017 05 03 At 14
Iniziative

L'Albero della Vita è tra i vincitori del bando "Infanzia al centro"

3 Maggio Mag 2017 1440 03 maggio 2017
  • ...

Tra i progetti, premiati da Fondazione Mediolanum Onlus, a favore dell’infanzia che si sono distinti sul territorio colpito dal sisma, anche "Ricostruire Storie" promosso dalla cooperativa l'Albero della Vita

Sono stati consegnati ieri a Tolentino (MC) da Sara Doris, presidente della Fondazione Mediolanum Onlus, i due premi del Bando “Infanzia al Centrodel valore complessivo di
€ 100.000 a due associazioni che si sono distinte sul territorio colpito dal sisma con progetti a favore dell’infanzia
. Tra loro queste un premio di 30.000 euro è andato alla cooperativa L’Albero della Vita per il progetto “Ricostruire le storie” perché “ha dimostrato di essere un partner affidabile e molto competente nell’ambito degli aiuti all’infanzia in Italia.

Il progetto si prefigge di avviare attività ludico ricreative e servizi di supporto psicologico ai bambini e alle famiglie di Acquasanta Terme (AP), paese gravemente danneggiato dal terremoto, in collaborazione con gli enti del territorio”.

L’attivazione di un percorso educativo rivolto all’infanzia persegue la finalità di fornire un punto di riferimento nel territorio per i minorenni e i nuclei familiari coinvolti nelle problematicità relative al sisma e alla ricostruzione. Protezione del bambino, accoglienza, sostegno alla famiglia e partecipazione attiva nel contesto post sisma sono le principali finalità che il centro educativo si propone, alla luce della necessità di accompagnare l’emergere delle potenzialità degli individui (adulti e bambini), dei gruppi e della comunità, nel processo di ristrutturazione esterna ma anche e soprattutto interiore in cui sono impegnati.

Con il Bando “Infanzia al Centro” - ha dichiarato Sara Doris, Presidente di Fondazione Mediolanum Onlus - abbiamo voluto dare il nostro contributo per stare vicino alle popolazioni colpite dal sisma, mantenendo viva l’attenzione anche nella fase post emergenziale. C’è ancora molto da fare per le persone – continua Sara Doris - in particolare per i bambini a cui rivolgiamo la nostra attenzione perché rappresentano la speranza e il futuro del mondo e da soli non possono uscire dal disagio e dalle difficoltà. Con la Fondazione - conclude Sara Doris - negli ultimi 12 anni siamo riusciti ad aiutare 51.000 bambini in condizione di disagio in Italia e in 39 paesi del mondo, erogando € 10 milioni a 309 progetti. Auspico che la Fondazione possa incrementare sempre di più il proprio sostegno all’infanzia”.

“È per noi di fondamentale importanza avere accanto un partner cosi prestigioso per continuare ad essere di sostegno ai bambini e alle famiglie colpiti dal terremoto lo scorso 24 agosto 2016”, hanno dichiarato dalla fondazione.

Foto: A.Principi