Csm Ult Big
Ong

Csm, si attende la decisione su Zuccaro. Intanto in tv…

4 Maggio Mag 2017 1019 04 maggio 2017
  • ...

Attesa per oggi la decisione del Comitato di presidenza del Consiglio Superiore. Intanto ieri sera a Porta a Porta tutto è andato avanti come se non ci fossero state le audizioni della Commissione Difesa e non fosse stato chiarito ampiamente che di prove nei confronti delle Ong non ce ne sono

Si andrà verso un’istruttoria, anche con audizioni e acquisizioni di atti e documenti, per approfondire le parole sui rapporti fra Ong e trafficanti di migranti. Ma il Csm non aprirà una pratica per valutare se esistano o meno i presupposti per un trasferimento per incompatibilità ex art.2 Un’istruttoria verrà aperta ma senza ipotesi di trasferimento. Almeno è questo quello che ci si aspetta venga comunicato dal comitato di presidenza del Csm oggi.

Un momento di Porta a Porta di ieri

Intanto però in televisione sembra che non si siano accorti di nulla. Bruno Vespa a Porta a Porta sceglie di ospitare Salvini. Che il leader della Lega finga che nulla sia cambiato e che non sia ormai evidente come tutto il caso sia privo di fondamenta e gonfiato ad arte è normale. Risultato anche comico in alcuni casi come quando, messo di fronte all’evidenza che i Servizi italiani hanno negato di aver mai aperto un dossier sulle Ong, ha risposto: “È il loro lavoro smentire”. Con buona pace della deontologia e della giurisprudenza. Ma la politica, si sa, ormai è questa.

A fare scalpore sono invece i servizi che Vespa lancia in studio. Un concentrato di tutte le fake news, ormai conclamate e sbugiardate, raccontante come verità obbiettive ed evidenti.

La più clamorosa è quella che riguarda le presunte accuse di Frontex alle Ong nel servizio di Francesca Ronchin. Ne avevamo già parlato. Frontex in un rapporto spende poche parole per indicare che forse la presenza dei soccorsi aumenterebbe le partenze dei profughi. Nella “terza Camera” si torna alla versione pre verifiche: Frontex accuserebbe per Vespa le Ong.

Il tutto dopo un cappello introduttivo di Nicola Latorre (Pd), Presidente della 4ª Commissione permanente (Difesa) che ha sottolineato come alla fine delle audizioni «noi tradurremo il lavoro fatto in documento conclusivo da mettere al servizio di Palramento e Governo. Cosa sta emergendo? Che il focus, come confermato da Zuccaro, non sono le Ong mai trafficanti. Questo attacco può essere funzionale alla propaganda politica ma non ha evidenze di nessun genere».

Mentre Latorre diceva queste parole tutto intorno a lui gli schermi dello studio davano immagini di operatori delle organizzazioni non governative al lavoro in mare e titoloni come “Personale ong? Non sono tutti filantropi” o “Mafie intercettano fondi accoglienza”.

Intanto tra le righe il nuovo capo d'accusa sarebbe, lo introduce Vespa lanciando un'inchiesta di Panorama, il fatto che sarebbe capitato una volta che una nave delle Ong avrebbe soccorso dei migranti senza permesso. Per farlo l'accusa televisiva sottolinea che deve aver avuto contatti telefonici con i trafficanti. Per provare a chairire come mai non è così bisogna chiarire come funzioni quella che viene definita “rete informale di soccorso”. Su Vita.it trovate un bell'articolo su Nawal Soufi, giovane italo-marocchina chiamata anche "l'angelo dei profughi”.

Per vedere la puntata di Porta a Porta clicca qui

Contenuti correlati