Oliver Thomas Klein 207908 (1)
Innovazione sociale

ItaliaCamp lancia il concorso per innovare trasporti e infrastrutture

5 Maggio Mag 2017 1305 05 maggio 2017
  • ...

Aperta fino al 19 maggio e rivolta a PA, enti, startup, imprese e cittadini, con il patrocinio del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e sotto gli auspici della Presidenza Italiana del G7, la Call for practice “Nice to meet you G7!", punta a trovare nuovi progetti per promuovere la sostenibilità economica, ambientale e sociale di trasporti e infrastrutture

C’è tempo fino al 19 maggio per partecipare alla Call for practice "Nice to meet you G7!", l’iniziativa lanciata da ItaliaCamp per promuovere la sostenibilità economica, ambientale e sociale applicata ai trasporti e alle infrastrutture. Pubbliche Amministrazioni, enti/organizzazioni di natura pubblica, imprese, startup, associazioni, fondazioni, cooperative, università, centri di ricerca e semplici cittadini potranno candidare sul sito italiacamp.com buone pratiche e soluzioni innovative - già realizzate o sul mercato - in grado di rendere sostenibili le infrastrutture e i servizi di mobilità e trasporto.

La Call for practice assegnerà 2 menzioni, la prima destinata alle migliori pratiche provenienti da istituzioni, enti, organizzazioni pubbliche, tra cui, ad esempio Pubbliche Amministrazioni Locali, aziende del trasporto pubblico, società di gestione e concessionarie dei servizi di mobilità, trasporto e delle infrastrutture, università, istituti scolastici e centri di ricerca e la seconda destinata alle migliori soluzioni e buone pratiche provenienti da cittadini, persone fisiche, imprese, liberi professionisti, esperti, start-up, cooperative, associazioni e altre organizzazioni senza scopo di lucro.

“Nice to Meet You G7 è un programma di innovazione giunto alla sua seconda edizione – sottolinea Fabrizio Sammarco, AD ItaliaCamp S.r.l. – che utilizza lo strumento della call for practice per coinvolgere i cittadini nelle decisioni pubbliche. Studenti, professionisti, startupper, ricercatori, amministrazioni pubbliche assumono il ruolo di protagonisti, in quanto a loro si chiedono soluzioni ad impatto economico, sociale, ambientale in grado di incidere sulla sostenibilità delle infrastrutture di trasporto e sulla qualità dell’esperienza legata alla mobilità“.

Promosso da ItaliaCamp con il patrocinio del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e sotto gli auspici della Presidenza Italiana del G7, la call è aperta a buone pratiche e soluzioni focalizzate su 3 macro-aree di sostenibilità:

Sostenibilità economica: infrastrutture e servizi di mobilità utili e snelle per la cura del bene comune e lo sviluppo del territorio, coinvolgendo i cittadini sin dalla prima progettazione, responsabilizzando tecnici e amministratori verso i bisogni della società, verso un maggiore/migliore utilizzo delle infrastrutture già realizzate;

Sostenibilità ambientale: accessibilità dei territori e connessioni semplici, infrastrutture integrate a sostegno del territorio, anche attraverso il riuso del patrimonio esistente; servizi e infrastrutture rispettose dell’ambiente, che promuovono comportamenti virtuosi e sostenibili.

Sostenibilità sociale: infrastrutture condivise. Accessibilità, equità e coesione sociale delle infrastrutture per la mobilità, includendo tutte le categorie di cittadini, considerando i segmenti sociali più vulnerabili. Tecnologia e innovazione come motori di un modo nuovo e migliore di muoversi e vivere le città e gli spazi.

Qui tutte le informazioni per partecipare.

Contenuti correlati