Unknown 11
Terremoto Centro Italia

Norcia riparte dai bambini con Fondazione Rava

9 Maggio Mag 2017 1542 09 maggio 2017
  • ...

Da oggi 125 bambini tornano all'asilo grazie alla struttura costruita in soli quattro mesi dalla Fondazione di Milano. «Grazie all’aiuto di donatori, partner e delle istituzioni, oggi restituiamo ai bambini un luogo di giochi e di infanzia felice. Il nostro lavoro però non si ferma qui: stiamo completando la scuola media adiacente e il nostro impegno prosegue a Cascia», ha spiegato la vicepresidente Maria Chiara Roti

Doveva diluviare e invece un sole caldo, come un buon presagio, ha accompagnato quella che qui in molti hanno definito come “una rinascita”. È stata infatti la giornata dell’inaugurazione della nuova scuola materna di Norcia. Dopo il varo della scuola elementare del 31 marzo scorso infatti è continuato l’impegno della Fondazione Francesca Rava NPH Italia Onlus nei confronti della comunità nursina. Da oggi 125 bambini tornano all’asilo. E il 23 maggio tocca alla scuola media.


I locali della nuova scuola dell'infanzia di Norcia

da Norcia-

A soli quattro mesi dall’inizio del lavori, Norcia potrà così contare su un nuovo complesso scolastico, situato al di fuori della zona rossa, costituito da tre stabili e capace di soddisfare pienamente le esigenze educative e formative dell’intera popolazione scolastica locale.

Martina Colombari

All’inaugurazione erano presenti il sindaco di Norcia Nicola Alemanno, l’architetto Laura Galimberti, coordinatrice della Struttura di Missione della Presidenza del Consiglio dei Ministri per la Riqualificazione dell’Edilizia Scolastica ed il dirigente dell’ufficio, l’Avv. Filippo Bonaccorsi. Poi, immancabile Martina Colombari testimonial e volontaria in prima linea della Fondazione Francesca Rava NPH Italia Onlus in Haiti e in tante iniziative di aiuto ai bambini in Italia.

«Abbiamo preso un grande impegno con la comunità di Norcia. Grazie all’aiuto di donatori, partner e delle istituzioni, oggi restituiamo ai bambini un luogo di giochi e di infanzia felice. Il nostro lavoro però non si ferma qui: stiamo completando la scuola media qui adiacente e il nostro impegno prosegue a Cascia. Abbiamo messo a fattore comune la generosità di molti, ascoltando e rispondendo ai bisogni di chi è stato colpito da questa calamità», ha spiegato alle famiglie presenti Maria Chiara Roti, vicepresidente della Fondazione Francesca Rava – NPH Italia Onlus.


Il nuovo complesso scolastico di Norcia

Tra le anime ad aver reso possibile il progetto c’è la direttrice scolastica Rosella Tonti, che ha voluto sottolineare come «ad oggi qui mancano 20 bambini, ma con questa inaugurazione stiamo dando un segnale importante, sono certa che torneranno».

Rosella Tonti

«Ricostruiremo comunque le vecchie scuole. Ci vorranno anni. Ma abbiamo ottenuto che queste strutture, che sono semi permanenti e all’avanguardia, rimarranno a disposizione della scuola e destinate a diventare la casa di laboratori e spazi per i nostri bimbi. L'unico modo per progettare il futuro è investire sui bambinii» ha aggiunto la preside.

I bambini della materna saranno distribuiti in quattro classi ed una sezione primavera, su una superficie coperta pari a 562,63 metri quadrati. Tre delle classi saranno dedicate ciascuna ai main donors del progetto, Costa Crociere Foundation, Gucci, KPMG.

E proprio i bambini sono stati i i veri protagonisti della festa grazie all’aiuto degli animatori Costa Crociere che si sono presenati con un mago e con una Peppa Pig a grandezza naturale. All’evento hanno preso parte anche i rappresentanti di diverse aziende amiche, tra le quali Amgen, Danone, Mapei, nonché numerosi volontari e donatori provenienti da tutta Italia che hanno sostenuto la Fondazione nel raggiungimento dell’importante obiettivo.


Alcuni momenti dell'inaugurazione

Per Massimo Brancaleoni, SVP WorldWide Sales di Costa Crociere, «è un onore e un privilegio poter dare un aiuto concreto, attraverso la nostra fondazione, alla ricostruzione nelle zone colpite dal sisma, partendo proprio dai bambini, che rappresentano il futuro di queste terre. La nostra donazione ha avuto origine dal grande cuore e solidarietà dei nostri ospiti, che desidero ringraziare: abbiamo promosso a bordo delle nostre navi una raccolta fondi, durata tre mesi, rivolta a tutte le persone in crociera con noi, a cui si è aggiunto il contributo diretto da parte di Costa Crociere. Ho parlato con i bambini oggi e ho scoperto che ai loro occhi nulla è impossibile. Dobbiamo imparare dal loro entusiasmo».

In conclusione c'è stato un pranzo comune perché, come ha spiegato Maria Chiara Roti «è nello stile della Fondazione. Tutto questo sforzo senza comunità, senza sedersi a tavola insieme, non avrebbe senso».

Contenuti correlati