Coopi

Claudio Ceravolo riceve il Premio Rosa Camuna per l'impegno sociale

30 Maggio Mag 2017 1654 30 maggio 2017

Il presidente di Coopi riconosciuto da Regione Lombardia “per l’impegno professionale e umano prestato come medico chirurgo in zone di conflitto, in Zaire, Ciad e Somalia, al servizio dell'ong"

  • ...
Premio Rosa Camuna Ceravolo
  • ...

Il presidente di Coopi riconosciuto da Regione Lombardia “per l’impegno professionale e umano prestato come medico chirurgo in zone di conflitto, in Zaire, Ciad e Somalia, al servizio dell'ong"

Il 28 maggio, presso l’Auditorium Giovanni Arvedi del Museo del Violino di Cremona, si è tenuta la cerimonia di consegna del Premio Rosa Camuna 2017: Claudio Ceravolo, Presidente di COOPI, è il vincitore.

Il Premio Rosa Camuna viene conferito ogni anno per riconoscere pubblicamente l’impegno, l’operosità, la creatività e l’ingegno di coloro che si siano particolarmente distinti nel contribuire allo sviluppo economico, sociale, culturale e sportivo della Lombardia. Ceravolo è stato premiato “per l’impegno professionale e umano prestato come medico chirurgo in zone di conflitto, in Zaire, Ciad e Somalia, al servizio di COOPI – Cooperazione Internazionale, Organizzazione Non Governativa di cui oggi è Presidente, impegnata in 24 Paesi di Africa, Medio Oriente, America Latina e Caraibi, con 150 progetti umanitari che raggiungono più di due milioni di persone.”

Nel ringraziare per la Rosa Camuna, Ceravolo ha voluto sottolineare come veda il premio destinato non tanto a lui quanto piuttosto «alle centinaia, migliaia di persone della Lombardia che in questi anni si sono impegnate, e continuano a farlo, nel campo della cooperazione internazionale, per garantirle ulteriore sviluppo a servizio delle popolazioni che vivono nelle aree più svantaggiate ed in difficoltà del pianeta. Il territorio lombardo – ha proseguito Ceravolo – è stato tra i primi, in Italia e nel mondo, a promuovere questo modello di cooperazione internazionale. Con l’impegno costante e l’aiuto di tanti volontari, ai quali oggi dedico e consegno idealmente questo premio».

Nella foto: Claudio Ceravolo, primo da destra, riceve il premio Rosa Camuna