Coopi

Risk award 2017, nella top ten il progetto di Coopi ad Haiti

31 Maggio Mag 2017 0928 31 maggio 2017

Nel premio promosso da Fondazione Munich Re e Ufficio riduzione disastri della Nazioni unite, l'ong è stata nominata perché "gli open data e la piattaforma di mappatura user friendly pensati per Haiti offrono la possibilità alle istituzioni locali e dipartimentali di identificare le risorse essenziali e le vulnerabilità del territorio"

  • ...
Simex 9 Settembre 137
  • ...

Nel premio promosso da Fondazione Munich Re e Ufficio riduzione disastri della Nazioni unite, l'ong è stata nominata perché "gli open data e la piattaforma di mappatura user friendly pensati per Haiti offrono la possibilità alle istituzioni locali e dipartimentali di identificare le risorse essenziali e le vulnerabilità del territorio"

Con il progetto “Open data e piattaforma web di mappatura per la riduzione del rischio disastri ad Haiti”, COOPI si è classificato tra i migliori 10 al Risk Award 2017.

Il Risk Award premia approcci e piani innovativi per la riduzione del rischio e il rafforzamento delle capacità di gestione disastri. E’ portato avanti ogni due anni dalla Fondazione Munich Re, dall’Ufficio per la Riduzione Rischi Disastri delle Nazioni Unite (UNISDR) e dal Global Risk Forum Davos (GRF).

Il tema dell’edizione 2017 è stato “Informazione e comunicazione: concetti e tecnologie innovativi per la Riduzione e la Gestione Rischi Disastri”. All’interno di questo quadro, COOPI ha presentato un progetto per realizzare una piattaforma web di mappatura delle risorse per la preparazione e la risposta alle crisi e le loro vulnerabilità, ad Haiti, in primo luogo nel Dipartimento Sud-Est.

Una delle linee che contraddistingue COOPI nella RRD è proprio quella di usare le tecnologie della comunicazione e dell’informazione come strumenti per migliorare la mappatura e la comprensione delle caratteristiche del territorio, con riferimento alle risorse e alle vulnerabilità in caso di azzardi naturali.

In particolare, gli open data e la piattaforma di mappatura user friendly pensati per Haiti offrono la possibilità alle istituzioni locali e dipartimentali di identificare le risorse essenziali e le vulnerabilità del territorio in un’ottica di gestione della crisi, così come facilitano la messa in opera di misure di prevenzione, preparazione e risposta all’emergenza. Infine, attraverso lo sviluppo di una app, tutti avrebbero accesso libero e immediato alle informazioni attraverso gli smartphone.

Gli open data e la piattaforma web sono stati sperimentati con successo sempre da COOPI in altri dipartimenti di Haiti e in molti altri Paesi in cui COOPI lavora.

“Accogliamo con molto favore il fatto che questa iniziativa, sostenuta da ECHO dal 2014 al 2016, si è classificata tra le prime 10 del Risk Award 2017”, fa sapere Androulla Kaminara, Direttrice della Direzione Generale degli Aiuti Umanitari della Commissione europea (ECHO).

Tutti i progetti della top ten del Risk Award 2017 sono esposti a Cancun (Messico) durante il Summit “Piattaforma Globale per la Riduzione Rischi Disastri” organizzato dall’UNISDR. “E’ un onore per COOPI ricevere il riconoscimento del Risk Award 2017”, dice il Presidente, Claudio Ceravolo. “Di questo ringraziamo la Giuria e i Partner del Premio. Uno speciale ringraziamento va anche al personale di COOPI che negli anni ha costruito una vera expertise nel settore, grazie alla quale oggi la nostra organizzazione è riconosciuta a livello mondiale come uno degli attori più innovativi nella riduzione rischi disastri”.

Contenuti correlati