Cascia
Fondazione Rava

Cascia, inaugurate due nuove scuole

6 Giugno Giu 2017 1026 06 giugno 2017
  • ...

Dopo aver consegnato tre scuole a Norcia, materna, elementare e media, la fondazione raggiunge un nuovo traguardo di ricostruzione e rinascita nell’Umbria colpita dal terremoto, con l’inaugurazione di due nuove scuole a Cascia, intitolate a “Beato Simone Fidati di Cascia”

La Fondazione Francesca Rava – N.P.H. Italia Onlus dopo aver consegnato tre scuole a Norcia, materna, elementare e media, raggiunge un nuovo traguardo di ricostruzione e rinascita nell’Umbria colpita dal terremoto, con l’inaugurazione di due nuove scuole a Cascia (PG), intitolate a “Beato Simone Fidati di Cascia”, oggi martedì 6 giugno, alle ore 12, in piazzale Leone XIII.

All’inaugurazione parteciperanno il sindaco di Cascia Gino Emili, a cui saranno consegnate le chiavi delle scuole, la dirigente scolastica Rosella Tonti, la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, i rappresentanti della Protezione Civile e dell’Agenzia Forestale, il Prefetto di Perugia Raffaele Cannizzaro, la presidente della Fondazione Francesca Rava - NPH Italia Onlus Mariavittoria Rava, i rappresentanti delle aziende donatrici, numerosi volontari e sostenitori. Gli interventi istituzionali saranno aperti dall’esecuzione dell’Inno di Mameli da parte della la Fanfara della 1^ Regione Aerea dell’Aeronautica Militare.

LA SCUOLA ELEMENTARE
Dotata di 6 aule, in grado di accogliere 100 bambini, la scuola elementare è stata realizzata dalla Fondazione Francesca Rava grazie al sostegno di Moncler, che ha permesso anche la realizzazione a tempo record di un campetto polifunzionale da calcio, pallacanestro e pallavolo. La festa per la consegna della scuola comincerà proprio dall’area sportiva con giochi, tornei e animazioni per i bambini che culmineranno con premiazioni e la consegna di trofei. Moncler era già intervenuta in Centro Italia al fianco della Fondazione Francesca Rava a dicembre 2016 con il progetto “Warmly Moncler”, donando un piumino a ogni bambino e ragazzo dei comuni di Norcia, Cascia e Arquata del Tronto.

LA SCUOLA MEDIA
La scuola media, 5 classi, accoglierà 60 alunni ed è frutto dell’impegno di diversi donatori, tra gli altri: Unione Parmense degli Industriali con i Sindacati CGIL Parma, Cisl Parma e Piacenza, Uil CST Emilia, ABB, Fiam Italia e Biesse Group insieme a Fondazione Mediolanum Onlus. Hanno contribuito anche gli artisti Paolo Fresu e Paola Turci, che si sono esibiti in un concerto di raccolta fondi a favore della Fondazione a Bologna nell’aprile scorso, Guillermo Mariotto, promotore dell’asta benefica per partecipare alla scorsa finale di Ballando con le stelle. La Fanfara della 1^ Regione Aerea dell’Aeronautica Militare impegnata nel raccogliere fondi per la scuola media il 31 maggio a Milano, sarà protagonista anche di uno speciale concerto gratuito alla vigilia dell’inaugurazione lunedì 5 giugno alle 21, nella piazza del paese.

Le due scuole, ospiteranno dunque un totale 160 bambini, sorgono al di fuori della zona rossa e del centro storico. Sono antisismiche e coibentate, disposte secondo una struttura ad “elle”, per una superficie totale di circa 807 mq. Per la tinteggiatura esterna sono state scelte calde tonalità ocra, con intonaci donati da Mapei.

L’INTERVENTO DELLA FONDAZIONE FRANCESCA RAVA PER IL TERREMOTO: 6 SCUOLE
Con l’inaugurazione delle Scuole di Cascia giunge a 6 il numero di scuole consegnate dalla Fondazione Francesca Rava NPH Italia Onlusalle comunità tra le più colpite dal sisma. Dopo l’inaugurazione del 29 novembre 2016 della scuola di Arquata del Tronto (AP), il 31 marzo, il 9 maggio e il 23 maggio è stata la volta rispettivamente delle scuole elementare, materna e media di Norcia (PG), un lavoro a ritmi serrati per rispondere all’emergenza, che ha permesso di consegnare alla popolazione umbra ben cinque scuole in soli cinque mesi dall’inizio del lavori e a dieci mesi dalle prime scosse di agosto 2016.

Dalla scorsa estate infatti la Fondazione Francesca Rava infatti ha lavorato a stretto contatto con Governo, MIUR e Protezione Civile, per la ricostruzione di scuolenelle aree di maggiore urgenza. La Fondazione commissiona i lavori di costruzione delle scuole che poi dona ai Comuni di riferimento, con i quali viene preventivamente stipulata un’apposita convenzione. Il fornitore è selezionato in base ai costi, affidabilità ed esperienza già maturata in emergenza. L’urbanizzazione viene realizzata dalla Protezione Civile e, a Norcia, dalla Agenzia Forestale. Gli arredi sono a carico del Ministero dell’Istruzione.

IL LAVORO CONTINUA
Sono molti i Comuni nel cratere con scuole danneggiate dal sisma del 2016. La Protezione Civile ha chiesto alla Fondazione di continuare ad aiutare, replicando il modello di progettazione e collaborazione con il quale ha messo a frutto la generosità dei donatori e il lavoro delle istituzioni, a beneficio dei bambini e nel rispetto dei donatori. Diversi progetti sono allo studio.

Contenuti correlati