Kenya

Un sogno che diventa realtà: Amref apre un'università in Africa

24 Agosto Ago 2017 1545 24 agosto 2017

L'Università Internazionale di Amref-Amiu ha sede a Nairobi e intende presentarsi come un punto di riferimento in materia di salute per le comunità e per la sanità pubblica dei Paesi dell'Africa sub-Sahariana. Solo quest'anno i programmi di Amref hanno raggiunto oltre 10milioni di persone nel Continente

  • ...
Peter Ngatia
  • ...

L'Università Internazionale di Amref-Amiu ha sede a Nairobi e intende presentarsi come un punto di riferimento in materia di salute per le comunità e per la sanità pubblica dei Paesi dell'Africa sub-Sahariana. Solo quest'anno i programmi di Amref hanno raggiunto oltre 10milioni di persone nel Continente

Il sogno di Amref diventa realtà: il Ministero dell'Istruzione del Kenya ha infatti dato via libera all'apertura dell'Università Internazionale di Amref (AMIU). Si tratta del primo riconoscimento formale che consente all'università di iniziare le operazioni, concentrandosi su corsi medico-sanitari, con un focus sulla sanità pubblica e comunitaria.

«L'università è stata pensata per rispondere al problema africano della carenza di personale sanitario e di leader di settore», dice il Direttore generale di Amref Health Africa, Githinji Gitahi. «Questo è l'inizio di una nuova avventura per Amref. La lettera che abbiamo ricevuto ci consentirà di rispondere alla grande domanda che abbiamo nel continente africano di corsi per la formazione sanitaria». Gitahi ha inoltre sottolineato che una formazione di qualità in questo ambito è un elemento chiave nella risoluzione della miriade di problemi e sfide che l'Africa deve affrontare. «L'obiettivo dell'assistenza sanitaria universale potrà essere raggiunto solo potendo contare su un numero adeguato di operatori sanitari che siano anche motivati nel loro lavoro. Il perseguimento dell'obiettivo numero 3, cioè Assicurare la salute e il benessere di tutti, fissato dalle Nazioni Unite nell'ambito degli obiettivi di sviluppo sostenibile, rimarrà un sogno lontano, finché non si risolverà definitivamente il grave problema della carenza di personale medico».

L'università offrirà corsi esclusivi, come quello di Medicina Riabilitativa o quello Leadership, Management e Governance della sanità, e produrrà ricerche di alto livello nelle discipline sanitarie, per lo sviluppo di politiche sanitarie, presentandosi come punto di riferimento in materia di salute per le comunità e per la sanità pubblica dei Paesi dell'Africa sub-Sahariana.

«Per raggiungere l'obiettivo di migliore assistenza sanitaria e capacità di prevenzione delle malattie, il continente ha bisogno di aumentare il numero di operatori e fare leva su personale altamente qualificato e metodi di formazione innovativi», ha dichiarato Peter Ngatia (nella foto), Direttore delle attività formative di Amref. Inizialmente la sede dell'università sarà a Nairobi, dov'è attualmente situato il centro di formazione internazionale di Amref. Amref Health Africa, il cui quartier generale è localizzato nella capitale keniota, ad oggi sta portando avanti progetti in oltre 30 Paesi africani, soprattutto fornendo assistenza sanitaria a centinaia di comunità nelle aree rurali e marginalizzate. Solo quest'anno i programmi di Amref hanno raggiunto oltre 10milioni di persone in Africa.

Contenuti correlati