Schermata 2017 08 25 Alle 10
Mondo

“Più giovani, più pace": sulla Rambla di Barcellona il meeting dei giovani di Sant'Egidio

25 Agosto Ago 2017 1046 25 agosto 2017
  • ...

A pochi giorni dall'attentato di Barcellona, parte oggi la tre giorni dell'incontro internazionale dei giovani della Comunità di Sant'Egidio: «Sentiamo questa responsabilità come cittadini europei. Vogliamo essere una generazione di giovani che nel caos e nel male dei nostri giorni non vuole smettere di lavorare per la pace e la solidarietà. Oggi più che mai vogliamo essere giovani che regalano un volto umano a città che sembrano sempre più disumane»

«Stiamo raggiungendo Barcellona da tutta Europa. Oggi più che mai vogliamo essere giovani che regalano un volto umano a città che sembrano sempre più disumane, che respingono i poveri. Alla cultura dell'odio sovrapponiamo le nostre esperienze nei quartieri, con i rifugiati, con i bambini, con i senza fissa dimora, esperienze che ci hanno dato la forza di non perderci nel populismo. Sentiamo questa responsabilità come cittadini europei. Vogliamo essere una generazione di giovani che nel caos e nel male dei nostri giorni non vuole smettere di lavorare per la pace e la solidarietà!».

Oppure: «Oggi e per i prossimi tre giorni Barcellona sarà invasa da centinaia di ragazzi e ragazze provenienti da ogni angolo d'Europa! Fino a qualche giorno fa partivamo con quella spensieratezza che solo noi giovani abbiamo, ma oggi quella spensieratezza ha lasciato un po' di spazio nel nostro cuore alla paura! Partivamo con la gioia di fare una nuova esperienza, fare nuove amicizie e dialogare su ciò che più ci appartiene la Pace, l'integrazione e il dialogo; oggi partiamo con uno spirito diverso, questo convegno ha assunto un significato maggiore, partiamo con la speranza di essere un conforto per i nostri amici Catalani, partiamo per gridare "no al terrorismo", partiamo perchè non avrete mai il nostro odio e non ci sottometteremo al vostro terrore! Partiamo perché faremo tutto ciò che è in nostro potere per abbattere un'ideologia povera e priva di qualsiasi significato! Partiamo con la consapevolezza che una qualsiasi nostra azione possa smuovere le coscienze di quanti continuano a praticare l'odio. Partiremo unendoci in un solo grido di speranza: in tutte le lingue d'Europa per dire #notiengomiedo! Partiamo perchè non avrete la nostra paura! Un fuerte abrazo a todos los jóvenes de la Comunidad de Sant'Egidio! Ci vediamo a Barça!». Sono alcuni dei messaggi pubblicati in queste ore sulla pagina Facebook di Giovani per la Pace, i giovani della Comunità di Sant'Egidio.

Da oggi a domenica 27 agosto si ritroveranno a Barcellona per il loro incontro internazionale, che ha per tema "More Youth, More Peace”. Verranno da tutta Europa per dire “sì” alla pace e alla solidarietà e “no” al terrore e alle divisioni che minano la convivenza e il futuro del continente, soltanto pochi giorni dopo l’attentato.

È il settimo appuntamento dei giovani di Sant’Egidio dopo Assisi, Cracovia, Roma, Berlino, Anversa e Parigi: tre giorni di incontri, riflessioni, scambi, visite e amicizia al quale parteciperanno centinaia di liceali e universitari insieme ad alcuni rappresentanti del movimento da Africa, Asia e America Latina. Si tratta di giovani che durante l’anno si impegnano quotidianamente in situazioni di marginalità (“Scuole della Pace” per i bambini dei quartieri più svantaggiati, visite agli anziani, aiuto alle persone senza tetto e accoglienza ai rifugiati) e credono che la solidarietà sia la base per costruire la pace. L'incontro di Barcellona sarà uno spazio per esprimere questa visione di pace e lanciare a tutti un forte appello di pace, con numerose iniziative.

La tre giorni inizierà oggi e questa sera alle 18, proprio sulla Rambla, i partecipanti al convegno, alla fine di una marcia, deporranno fiori in memoria delle vittime degli attentati di Barcellona e Cambrils e leggeranno il Manifesto per la Pace. Sabato 26 agosto parteciperanno alla grande manifestazione di Barcellona contro il terrorismo e per la convivenza, insieme al presidente della Comunità di Sant’Egidio, Marco Impagliazzo.

Contenuti correlati